I 70 anni di Sara Simeoni: i suoi salti da leggenda

È lei la donna italiana del salto in alto ed oggi è un giorno speciale: il suo compleanno. Sara Simeoni festeggia un importante traguardo.

La diva dell’atletica, oggi, compie 70 anni. A colei che ha, davvero, portato in alto i colori della nostra bandiera, gli auguri di tutti i fans e i tifosi.

I 70 anni di Sara Simeoni: i suoi salti da leggenda
photo web source

La storia del salto in alto italiano è partita da lei alle Olimpiadi di Mosca nel 1980. Ripercorriamo insieme la sua carriera.

Il compleanno di Sara Simeoni

Sara Simeoni, l’atleta che ha portato sempre più su l’Italia nel salto in alto. Era il 1980 ed erano le Olimpiadi di Mosca. Fu lei a conquistare l’oro, a rendere l’Italia prima e sul gradino più alto del podio nella disciplina dell’atletica leggera. Ma era stata precedentemente, già argento nel 1976 a Montreal e, lo sarà ancora dopo, nel 1984 a Los Angeles.

Oggi, l’atleta italiana compie 70 anni ed è la seconda donna italiana, dopo Ondina Valli, a raggiungere importanti traguardi nella storia dell’atletica. Certo, le ragazze e le atlete di oggi non sono da meno, ma loro due hanno aperto la strada, hanno fatto da apripista. Sara è stata la prima azzurra a superare i 2 metri d’altezza, con quel salto che fu leggenda.

Era il 2014 quando Sara è stata incoronata “atleta del secolo”. In occasione dei 100 anni del CONI, la stessa Simeoni fu eletta “Atleta del Centenario”, avendo dall’altro lato, per gli uomini, l’atleta dello sci, Alberto Tomba.

I 70 anni di Sara Simeoni: i suoi salti da leggenda
Sara Simeoni oggi – photo web source

L’atleta del secolo

Nata a Rivoli il 19 aprile del 1953, ha vinto tantissimi trofei e medaglie nel corso della sua carriera: l’oro e i due bronzi agli Europei, quattro ori europei indoor, due ori alle Universiadi e altrettanti ai Giochi del Mediterraneo e 24 titoli italiani, solo per citarne alcuni. È lei la donna dei record, con il suo salto da 2.01 metri alle Olimpiadi di Mosca nel 1980, che la portò a vincere l’oro.

Un primato che è rimasto tale per lei, dal 1978 al 1982. Ha partecipato a ben 4 Olimpiadi, è stata portabandiera nel 1984 a Los Angeles, e venne anche scelta come portabandiera alle olimpiadi invernali di Torino 2006, nella cerimonia di chiusura.

Non solo atletica per lei, ma anche tanto insegnamento. Da un lato la carriera mondiale, dall’altro anche il suo essere insegnante presso l’I.C. di Garda. Ed oggi, questa splendida atleta ha raggiunto un altro traguardo, quello dei 70 anni d’età.

Certo, ad una donna non si chiede l’età né tantomeno la si fa pesare. Ma Sara è e sarà unica e immortale. Auguri!