Attenzione a cena? Si, ma il vero segreto per la nostra salute è un altro

La lotta ai chili di troppo si affronta e si vince a tavola. In particolare c’è un trucchetto che puoi usare quando la tentazione di un fuori pasto è troppo forte.

dieta
Photo by FreePik Premium

Non è magia! E’ solo furbizia! E funziona, non è fuffa!

Il trucchetto per non sgarrare

Quando si sta a dieta con l’obiettivo di perdere peso bisogna, volenti o nolenti, avere degli schemi precisi di riferimento. Sgarrare è lecito ma non deve diventare la norma. Ci sono però dei momenti nei quali la mente e il corpo desiderano qualcosa in più. A quel punto che si fa? C’è un trucchetto, dissetante e delizioso, che fa bene al nostro organismo ed appaga il nostro desiderio di qualcosa in più: farsi una tisana!

Come si prepara una tisana

Per definizione una tisana è una soluzione acquosa contenente fiori/frutti/foglie e che in genere non contiene caffeina. Ci sono essenzialmente tre tipi di tisana:

Infuso. Foto Web Source
  • Decotto: le parti della pianta o del frutto che abbiamo scelto vengono messe in pentola con acqua a temperatura ambiente e il tutto viene portato a bollore.
  • Infuso: a differenza del decotto in questo caso fiori/frutti/foglie vengono messi in pentola quando l’acqua già bolle
  • Macerato: si lasciano macerare fiori/frutti/foglie in acqua a temperatura ambiente per un tempo medio lungo.

In tutti e tre i casi il liquido ottenuto va filtrato prima di essere consumato.

Le tisane più gustose

Tisana alla mela, carota, arancia e zenzero

Lo so, è parecchio invernale, però è buona e profumatissima. Tra l’altro lo zenzero è fenomenale in inverno per aiutare a guarire dal raffreddore e dalla tosse quindi dovresti consumarne a prescindere. Per questa tisana avrai bisogno di:

  • 2 Carote medie
  • 1 Mela
  • 1 Arancia
  • Radice di zenzero fresca q.b.
  • Miele per addolcire (o zucchero di canna se non ti piace il miele)
Tisana con frutta. Foto Web Source

Per poter fare la tisana bisogna estrarre il succo di carote, mela e arancia. Per farlo un estrattore di succo sarebbe l’ideale, ma se non lo hai in casa puoi tranquillamente frullare mela e carota ed usare un semplice spremi agrumi per l’arancia. Se usi frullatore e spremi agrumi ricordati di filtrare i succhi con un colino. Fatto questo metti i liquidi in pentola e porta a bollore a fuoco lento. A bollore avvenuto aggiungi pezzetti di zenzero e continua a far bollire per cinque minuti.

Passati i cinque minuti togli i pezzetti di zenzero, spegni il fuoco e versa l’infuso nelle tazze. Dolcificare con miele è importante se non ami la piccantezza dello zenzero, altrimenti puoi anche farne a meno.

Tisana alla lavanda

Facilissima, profumata e dal potere rilassante. Per prepararla ci vorranno (per 2 tazze)

  • 200 ml di acqua bollente
  • 2 cucchiai (uno per tazza) di fiori di lavanda secchi (si trovano in erboristeria)
  • Miele per dolcificare

Una volta portata a bollore l’acqua devi metterla nelle tazze in cui avrai già messo i fiori di lavanda. Copri le tazze con dei piattini e lascia in infusione per almeno 10 minuti. Filtra e servi.

Tisana alla lavanda. Foto Web Source

Tisana al finocchietto

La conoscono veramente tutti, credo sia la tisana più famosa. Per prepararla (2 tazze) occorrono:

  • 200 ml di acqua
  • 2 cucchiai (uno per tazza) di semi di finocchio (si trovano tranquillamente in erboristeria)
  • miele q.b.

In questo caso si tratta di un decotto per cui acqua e semi vanno messi in pentola. Raggiunto il bollore aspetta 10 minuti, spegni, copri la pentola col suo coperchio. Aspetta altri 10 minuti poi filtra e servi aggiungendo, se vuoi, un po’ di miele.

 

E se vuoi sapere se la famosa frase “a dieta mangio di tutto!” è vera o no clicca QUI