25mila Euro per il Castello nel Montefeltro | Ecco chi l’ha preso all’asta e cosa ne farà. Incredibile

Acquisti diversi dal solito sono quelli fatti dal comune di San Leo in Emilia Romagna. Il Comune, già famoso per la sua fortezza, ecco cos’ha di recente acquisito.

Il castello di Pietracuta sta per diventare di proprietà del comune e, a breve, potrebbe anche diventare la porta del Montefeltro.

Il castello di Pietracuta a 25mila euro | Ecco chi l’ha preso all’asta e cosa ne farà
Castello di Pietracuta – photo web source

Cerchiamo di capire nel dettaglio, di cosa si tratta e le motivazioni di questo recente acquisto.

Un acquisto eccellente

Un castello che stava andando in rovina e che, ora, ad un’asta, è stato acquistato da un’amministrazione comunale. Stiamo parlando del castello di Pietracuta che, a breve, diventerà di proprietà effettiva del Comune di San Leo, in Emilia Romagna. Sì, perché la suddetta amministrazione comunale l’ha acquistato alla “modica” cifra di soli 25mila euro.

Un affare, diranno in molti. Ed in effetti, così è stato. Il rudere è situato sul lato opposto rispetto a Montebello e, ora, sarà al centro di progetto di riqualificazione e di rifunzionalizzazione dell’intera area. Stando a voci, il Comune di San Leo vorrebbe farlo diventare la porta di ingresso del Montefeltro, porta per tutti coloro, turisti e non, che provengono dalla pianura romagnola.

A seguito di svariate vicende riguardanti la proprietà, il castello è caduto da anni in stato di degrado ed abbandono. Dopo il fallimento della stessa proprietà l’accesso al sito è diventato addirittura inaccessibile” – a spiegarlo, in un’intervista al quotidiano “Il resto del Carlino”, è stato il sindaco di San Leo, Bindi – “Da anni seguivano la questione, finalmente siamo riusciti a prendere il castello”.

Il castello di Pietracuta a 25mila euro | Ecco chi l’ha preso all’asta e cosa ne farà
photo: il resto del carlino

La storia del Castello di Pietracuta

È stato proprio con questo intento, quello di salvarlo dal degrado e dall’incuria e farlo rinascere a nuova vita, che l’amministrazione comunale di San Leo ha deciso di farsi avanti e di acquistare il castello all’asta.

Nel lontano 1969, il ministero della Pubblica Istruzione emanò un decreto nel quale dichiarava che “la zona rupe di Pietracuta, sita nel comune di San Leo, ha notevole interesse pubblico ed è quindi sottoposta a tutte le disposizione contenute nella legge stessa“. Anche per questo motivo la voglia e la volontà di acquisirlo e di progettare quella che è la porta del Montefeltro.

Il castello ha avuto diversi proprietari: dai Carpegna, ai Malatesta, fino ai Montefeltro. E’ passato, anche, in mano sammarinese per poi tornare sotto la giurisdizione di San Leo. Ora con la definitiva acquisizione, il castello rinascerà a nuova vita.