San Marino: in visita la Presidenza della Commissione per gli Affari Esteri del Parlamento Europeo

Sul Titano visita in Repubblica per il Presidente e per la Vice Presidente della Commissione per gli Affari Esteri del Parlamento Europeo.

Procede senza sosta, d’altronde, il lavoro che porterà San Marino all’accordo con l’Unione Europea. Appuntamento importante e storico per la Repubblica di San Marino.

Al Titano la commissione europea
Presidente della Commissione per gli Affari Esteri del Parlamento Europeo, David Mcallister e la Vice Presidente della stessa Zeliana Zovko con il Segretario di Stato Beccari

A ricevere, facendo gli onori di casa, i due illustri rappresentanti a Palazzo Begni il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari.

Visita sul Titano per i rappresentanti dell’Ue nell’ottica dell’Accordo di Associazione

Il Presidente della Commissione per gli Affari Esteri del Parlamento Europeo, David Mcallister e la Vice Presidente della stessa Zeliana Zovko, in visita sul Titano alla Reppubblica di San Marino, dopo l’incontro con Beccari hanno incontrato i Membri della Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri.

Il motivo della visita e, soprattutto, il tema al centro degli incontri è l’Accordo di Associazione, oramai prossimo, tra la Repubblica del Titano e l’Unione europea. Non si è trattato della prima volta per la Zovko, già in visita nella Repubblica un anno fa. Anche quell’appuntamento ruotava intorno all’accordo tra Ue e San Marino. La Vice Presidente della Commissione per gli Affari Esteri del Parlamento Europeo, in quella circostanza, come tutt’ora, esprime piena condivisione ed il massimo appoggio nei riguardi del percorso in atto tra il Titano e l’Ue.

L’Accordo di Associazione, come abbiamo già avuto modo di spiegare, disciplina la partecipazione di uno Stato Terzo ad una parte delle attività di una organizzazione internazionale. Nelle trattative in corso tra San Marino e Ue, questo riguarderà proprio l’associazione all’Unione Europe di San Marino, Andorra e Monaco. Bisogna sottolineare che lo Stato terzo non diviene membro dell’Unione, non avrà oneri economici nei confronti della comunità europea e, seppur non esercitando alcuna rappresentanza politica, avrà potere consultivo.

Bandiere Parlamento Europeo
Parlamento Europeo

Trattative serrate per l’Accordo di Associazione tra Ue e la Repubblica di San Marino

La trattativa in corso, anche se quasi in dirittura di arrivo, verte intorno ad alcuni punti salienti. I punti sui quali la Repubblica di San Marino, in sinergia con Andorra, puntano sono una mitigazione degli effetti che possano rendere graduali i processi per Stati piccoli. Se, da un lato, infatti, uno dei vantaggi enormi è quello dell’integrazione con il mercato unico, dall’altro lato la concorrenza potrebbe creare seri rischi.

Oggi la delegazione dei due alti rappresentanti, della Commissione Europea, conferma la vicinanza ed il sostegno al percorso in atto. Il negoziato, particolarmente serrato, in queste ultime fasi, porterà, possibilmente, entro fine anno alla stipula di questo accordo che inciderà positivamente sull’economia sammarinese.

Il Segretario Beccari al termine dell’incontro si è così espresso: “Sono importanti le forme di dialogo e di confronto aperto anche con la dimensione europarlamentare. Questo ci offre l’opportunità – continua Beccari – di condividere il percorso democratico delle nostre istituzioni, in rapporto al nuovo status che andremo ad assumere nei confronti dell’Unione europea ed anche dinnanzi agli scenari globali, che richiedono un’ampia cooperazione fra Stati.

Da Palazzo Begni, gli Ospiti sono stati accompagnati a Palazzo Pubblico per l’Udienza ufficiale concessa Loro dagli Ecc.mi Capitani Reggenti, S.E. Filippo Tamagnini e S.E. Gaetano Troina.

Impostazioni privacy