Meglio lavare a mano o con la lavastoviglie? La risposta definitiva ti sorprenderà

Sei team lavastoviglie o team lavaggio a mano? E quale pensi che sia il metodo più ecosostenibile ed economico? Ora lo scoprirai!

Piatti puliti e lavastoviglie. Foto Web Source

Se stai pensando di acquistare una lavastoviglie e stai valutando i pro e i contro fermati un attimo qui. C’è qualcosa che devi sapere.

Piatti sporchi

Per quanto uno si sforzi ad usarne il meno possibile a fine giornata ci sarà sempre una pila di piatti sporchi da lavare. Se anche decidessi di abolire per sempre piatti e bicchieri e decidessi di mangiare direttamente dalle pentole e bere dalle bottiglie arrivati a sera avresti comunque almeno una pentola, una bottiglia ed un set di posate da lavare.

Piatti sporchi. Foto Web Source

Insomma vuoi o non vuoi devi lavare i piatti. Ma come fare a liquidare la faccenda nella maniera più veloce, economica ed ecosostenibile? Davvero la lavastoviglie è l’unica alternativa valida? O anche il lavaggio a mano può soddisfare le caratteristiche scritte sopra? Scopriamolo insieme!

Lavaggio a mano: si fa così!

Pronto a farti sfatare un mito? Non è vero che il lavaggio a mano ti fa sprecare più acqua! Ovvio, va fatto secondo determinate regole, ma se tendi a non lavare a mano perché pensi di sprecare più acqua ed energia permettimi di dirti che sbagli! Un perfetto lavaggio a mano si fa così:

  • Organizza il lavoro: Fidati, risparmierai un sacco di tempo, acqua e fatica se prima di lavare i piatti userai un paio di accorgimenti. Per prima cosa elimina i residui di cibo dai piatti e svuota i bicchieri. Per eliminare i residui di cibo basta usare i tovaglioli di carta che avrai usato durante il pasto (più zero sprechi di così!). Ricorda! I RESIDUI DI CIBO NON SI BUTTANO NEL WC MA NEL BIDONE DELL’UMIDO! Tolti i residui sistema in maniera ordinata accanto al lavello le stoviglie che devi lavare. Sembra banale ma ti assicuro che velocizzerà tantissimo il tuo lavoro.
Lavare i piatti a mano. Foto Web Source
  • Usa l’acqua giusta: Se durante il pasto hai mangiato pasta non buttare l’acqua di cottura. Puoi usare questa per riempire la vaschetta del lavello. Se non dovesse essere sufficiente ti basterà aggiungere un altro po’ di acqua. Devi immergere le stoviglie in acqua e sapone, lavarle e poi sciacquarle sotto acqua corrente. NON TI VENGA MAI IN MENTE DI LAVARE E SCIACQUARE FACENDO SCORRERE L’ACQUA!
  • La sequenza corretta: Lava le stoviglie seguendo questo ordine: bicchieri, piatti, posate, pentole e padelle. Se una pentola, una padella o qualsiasi altra stoviglia dovesse presentare delle incrostazioni particolarmente ostinate niente panico! Riempile di acqua calda, una goccia di sapone e lascia riposare per qualche ora.

Lavastoviglie: pro e contro

Sicuramente la lavastoviglie è un elettrodomestico utilissimo e che ti permette di risparmiare tempo, fatica e denaro. Ma siccome ogni rosa ha la sua spina cerchiamo di capire se anche la lavastoviglie ha le sue controindicazioni.

Contro: per poter parlare di risparmio di energia ed acqua bisogna che la lavastoviglie sia a pieno carico. E quindi se si è in pochi in casa o se si è single, posto che esistono anche delle mini lavastoviglie da due coperti, può passare del tempo prima di raggiungere il carico pieno. Inoltre, a meno che non ne acquisti una super performante (e di conseguenza anche costosa), qualche volta potrebbe capitare di dover prelavare le stoviglie particolarmente sporche. Infine se la lavastoviglie non è di ultima generazione può arrivare a consumare parecchia acqua ed energia.

Mini lavastoviglie. Foto Web Source

Pro: Sicuramente un grande vantaggio è rappresentato dal fatto che se la lavastoviglie lava i piatti non dovrai farlo tu! E quindi mentre lei lavora tu puoi occuparti d’altro. Inoltre ma, ripetiamo, questo vale per i modelli più moderni il risparmio di acqua e di energia è notevole.

E allora? Sei Team lavaggio a mano o Team lavastoviglie?