San Marino: il processo amministrativo telematico arriva sul Titano

Emanato il Decreto che norma il processo amministrativo telematico. Un grande passo avanti, sul Titano, per l’aggiornamento digitale del Tribunale.

Il programma di Governo della sgreteria di Stato per la Giustizia si correda, così, di un ulteriore e fondamentale tassello. Un vero valore aggiunto per la giustizia sammarinese.

Il processo amministrativo telematico

Il progetto coinvolge la cancelleria del Tribunale ma, soprattutto, Avvocati e Magistrati che potranno, finalmente, avvalersi di strumenti innovativi per lo svolgimento dei processi.

Processo amministrativo telematico: c’è il Decreto

Il 13 dicembre 2023, dunque, è stato emanato il Decreto Delegato n. 182 “Norme generali per l’utilizzo del programma di gestione documentale integrata per il processo amministrativo telematico”.  Un passo importante verso l’informatizzazione per i riti del Tribunale, mediante l’ausilio di uno specifico programma, infatti, si potrà accedere al processo amministrativo telematico.

Grazie al programma di gestione documentale denominato “Programma di Gestione Documentale Integrata del Tribunale” (PGDIT), sarà possibile la tenuta digitale dei registri, per la creazione dei fascicoli informatici e i depositi avverranno in forma telematica.

Il processo amministrativo telematico è una moderna modalità di gestione delle pratiche amministrative che utilizza il supporto delle nuove tecnologie per semplificare e velocizzare le procedure burocratiche.

Con l’avvento della digitalizzazione, l’introduzione del processo amministrativo telematico rappresenta un importante passo in avanti per l’efficienza e la trasparenza della Pubblica Amministrazione. Grazie a questa innovazione, è possibile presentare istanze, domande e documenti attraverso internet, evitando così i tradizionali invii cartacei che richiedevano tempo e risorse.

Le principali caratteristiche di questa innovazione sono l’accelerazione delle tempistiche e la semplificazione delle procedure. Grazie alla firma digitale, è possibile firmare in maniera autentica i documenti inviati, garantendo l’integrità dei dati e la loro validità legale.

Un ulteriore tassello nell’efficienza della Giustizia sammarinese

L’adozione del processo amministrativo telematico rappresenta un vantaggio non solo per i cittadini, ma anche per le Pubbliche Amministrazioni. Le pratiche online, infatti, consentono di ridurre il numero di errori e inesattezze che spesso si verificano nella compilazione dei moduli in formato cartaceo.

processo telematico

L’archiviazione digitale dei documenti permette di conservare i dati in maniera sicura e facilmente accessibile, riducendo i costi legati alla gestione dei documenti cartacei.

Il Decreto Delegato che porterà, anche sul Titano il processo amministrativo telematico, è frutto di un progetto articolato e lungo. C’è stata una prima fase in cui si è proceduti all’identificazione, sul mercato, di un software in grado di rispondere alle specifiche esigenze di digitalizzazione dell’attività giudiziaria.
Individuato il programma c’è stata la gara d’appalto e la costituzione di un gruppo di lavoro per aggiornare la normativa vigente per la gestione telematica del processo amministrativo.
Non sono mancati, poi, i corsi di aggiornamento e di formazione del personale, per garantire l’efficienza del comparto amministrativo. 
Un risultato raggiunto e che, sicuramente, porterà i suoi benefici, per il quale la Segreteria di Stato per la Giustizia ringrazia i Magistrati, l’Ordine degli Avvocati, il personale di Cancelleria e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di tutto il progetto.
Impostazioni privacy