Colomba o Uova? Questo è il dolce pasquale più desiderato

Colomba o uovo? Quale sarà il dolce più consumato durante le feste. Come tutte le festa anche la Pasqua, infatti, finisce per non essere solo una festività religiosa ma anche una occasione per le famiglie per ritrovarsi intorno al tavolo e trascorrere ore in armonia consumando ricchi pasti e dolciumi.

La Pasqua, tra l’altro Pasqua è la festività per eccellenza della chiesa cattolica che celebra la resurrezione di Gesù Cristo.

Colomba o Uova
Colomba o Uova?

Sono moltissimi i simboli relativi a questa festività. solitamente la Pasqua viene associata alla Pace, alla serenità, simboli come la colomba, le uova, i coniglietti, li ritroveremo in tutte le case, nei negozi ed anche sulle nostre tavole.

Dolci tradizionali, tanto cioccolato ma, soprattutto, uova vere

In particolare le uova di cioccolato sono una ghiottoneria non solo per i più piccini. La colomba pasquale, però, intesa come dolce, la farà da padrona sulle nostre tavole imbandite. Secondo una indagine della Coldiretti, infatti, questo dolce sarà presente in sette case su dieci. Parliamo di un buon 70 percento che preferisce la colomba alle uova di Pasqua.

Anche se in questa speciale, quanto singolare, classifica l’alimento che sarà più presente sulle tavole, in Italia ne saranno consumati 350 milioni di esemplari, saranno proprio le uova vere. Questo quanto emerso secondo le elaborazioni della Coldiretti su dati Unaitalia.

uova di cioccolato di Pasqua

La colomba, quindi, la vera regina delle tavole italiane, almeno per quanto riguarda la categoria dei dolci pasquali. Questo dolce preparato con un impasto a lunga lievitazione a base di farina di frumento, burro, uova, zucchero e buccia d’arancia candita ricoperto da una golosa glassa alle mandorle.

La origini della colomba pasquale

La colomba pasquale nasce, quasi per caso, negli anni trenta realizzato e commercializzato per la prima volta dall’azienda dolciaria milanese: Motta. Dino Villani, all’epoca direttore della pubblicità dell’azienda, inventò questo dolce più che altro per tenere in movimento i macchinari che servivano a realizzare il panettone natalizio. I prodotti, salvo qualche piccola variazione, avevano ed hanno più o meno gli stessi ingredienti.

La sua diffusione sulle tavole degli italiani, ed in molti casi anche fuori confine, si deve, invece, a Paolo Vergani fondatore dell’omonima ditta Vergani Srl.

La Pasqua che celebra la resurrezione di Gesù Cristo, dopo essere morto in croce per l’umanità liberandola dai peccati, è da sempre associata con la Pace e la serenità. Proprio in quanto simbolo di pace fu scelta la colomba per la realizzazione di questo dolce.

colomba pasquale

Colomba simbolo di pace

Significato che, si pensa, deriva dalle sacre scritture. Quando, dopo il diluvio universale, proprio una colomba portò a Noè un ramoscello d’ulivo (anche esso associato alla pace) a sancire che il diluvio era finito e la terra era riemersa dalle acque.

Oggi le colombe, naturalmente, un poco come i panettoni natalizi, non sono più solo quelle classiche glassate e realizzate in maniera industriale. Sono tantissime quelle anche di fattura artigianale, farcite, che andranno ad addolcire e colorare le nostre tavole.