Terremoto Umbria: la terra trema di nuovo a Umbertide

La terra continua a tremare in Italia, in particolare nelle zone di Umbria e Marche. La zona di Umbertide è stata, ancora una volta, toccata dal terremoto.

Solo lo scorso 9 marzo, proprio in quella zona, la terra aveva nuovamente tremato. Stamattina, un’altra scossa è stata avvertita anche dalla popolazione.

Umbria, la terra trema di nuovo a Umbertide
photo web source

Non solo a Umbertide, ma anche a Perugia. Vediamo insieme cosa è successo.

Umbertide: nuova scossa di terremoto

Era solo lo scorso 9 marzo quando la terra iniziò a “ballare” nella zona fra Umbria e Marche, con epicentro la cittadina di Umbertide, in provincia di Perugia. Alle 9 di questa mattina, una nuova scossa di terremoto, di magnitudo 3.3, è stata registrata dall’Istituto Nazionale di geofisica e Vulcanologia, ancora una volta proprio ad Umbertide.

Il sisma è stato avvertito anche a Perugia ma, al momento, non si registrano danni a persone o a cose. Immediatamente evacuate tutte le scuole dell’area interessata dal terremoto. La zona che ne è stata colpita è la stessa dello scorso 9 marzo e la profondità alla quale è stato registrato il sisma è di circa 9 km.

Al momento, come dicevamo, non si registrano danni a persone o cose. Le scuole e gli uffici sono stati evacuati subito e il sisma è stato anche avvertito in altre 4 regioni confinanti con l’area di epicentro. L’INGV ha registrato la scossa alle ore 8.56 di questa mattina, con epicentro a 5 km da Umbertide e ad una profondità di 9 km.

Così in superficie e, per questo motivo, nettamente avvertito anche dalla popolazione che si è subito riversata in strada. Il terremoto è stato anche avvertito, non solo a Perugia, ma anche a Foligno, ad Arezzo, a Fano, a Pesaro, a Terni, a Rimini, a Cesena, a Viterbo.

Umbria, la terra trema di nuovo a Umbertide
photo web source

Scuole e uffici evacuati

Stando a quanto riferito dall’Ansa, dopo l’immediata evacuazione delle scuole, i bambini più piccoli sono stati immediatamente portati a casa dai loro genitori e il sindaco ha disposto la chiusura di tutti gli istituti scolastici per la giornata di domani 18 aprile.

Il terremoto è, nuovamente, stato avvertito nella stessa zona dello scorso 9 marzo. La sua magnitudo è leggermente più bassa di quella di allora (oggi è stata di 3.3, il 9 marzo scorso di 4.5).

Vigili del Fuoco e protezione civile sono a lavoro per controllare eventuali danni ad edifici già lesionati dalla scorsa scossa, come ad esempio il campanile della piazza di Pierantonio, a Umbertide, che era stato gravemente danneggiato il 9 marzo.

Martedì scorso, 11 aprile, un’altra scossa di terremoto è stata avvertita a Cerreto di Spoleto, in provincia di Perugia. La magnitudo era stata di 2.0.

Impostazioni privacy