Valfabbrica: attivi i due autovelox, attenzione le multe sono valide

Sono stati attivati i due autovelox di Valfabbrica. Da oggi gli automobilisti che percorrono la Strada Statale 318 Var dovranno prestare molta attenzione. Riguarda la tratta di strada a quattro corsie che collega Perugia a Gubbio e che , poi, prosegue per Gualdo Tadino ed Ancona.

Valfabbrica autovelox

Si tratta di autovelox a norma, autorizzati dall’Anas, che vengono correttamente segnalati con appositi cartelli di preavviso. Multe salate e, quindi, valide a tutti gli effetti per chi non rispetta i limiti in quella zona.

La protesta scoppiata, non solo a mezzo social, quasi un anno fa

Ebbene si è opportuno specificarlo perché stiamo parlando di un tratto di strada, quel tratto di strada per il quale solo l’anno scorso era infuriata una polemica. In quella circostanza i giudici sono stati anche “costretti” ad accogliere i ricorsi presentati ed annullare le multe. Poco meno di un anno fa, infatti, il Comune decise di posizionare un autovelox mobile in quel tratto della statale 318 Var. Si trattava di un congegno, però, “nascosto” su di un cavalcavia. Gli automobilisti venivano, per questo sorpresi, ed in quella occasione scoppiò una vera e propria polemica a mezzo social e non solo.

Ci fu un cittadino, un automobilista che si scontrò verbalmente con la Polizia locale. L’accusa che veniva mossa, infatti, nei confronti della Polizia municipale e sulla decisione di installare un autovelox mobile in quella posizione e con quelle modalità, era proprio quella di voler fare cassa utilizzando, però, un metodo scorretto e “fuori legge”.

autovelox

Proprio l’automobilista che ebbe il diverbio acceso con la polizia municipale intenta a notificargli la multa, ricorrendo contro la contravvenzione si vide annullare il verbale da parte die giudici. Le motivazioni degli automobilisti infuriati, evidentemente, non erano del tutto sbagliate e figlie di frustrazione per un verbale preso.

Valfabbrica: ecco dove prestare attenzione

Non a caso i due impianti di autovelox, i cui lavori di installazione sono iniziati prima di Pasqua, sono corredati di tanto di segnalazione con cartelli di preavviso. Installati ed attivi, per la precisione, al chilometro al Km. 5+700 direzione Ancona posizionato a 400 metri dall’uscita di Valfabbrica/Poggio San Dionisio. L’altro dispositivo, invece, anch’esso attivo, è stato installato al Km 7+500 direzione Perugia (ad un km dall’uscita di Valfabbrica sud).

E’ opportuno ricordare che, quando scoppiò la protesta nei confronti dell’autovelox mobile che per i cittadini era nascosto in maniera furbesca, la Polizia locale manifestò la propria necessità di controllo. Fu, infatti, evidenziato che quella tratta della statale è una via ad alto tasso di incidenti alcuni dei quali spesso, purtroppo, anche mortali. Da qui, quindi, l’esigenza di installare due nuovi dispositivi che, però, stavolta sono adeguatamente segnalati ed autorizzati anche dall’Anas.