Ketchup che passione | Attento però a come lo conservi

Non è un alimento tipico della cucina italiana ma nel Bel Paese lo amiamo tutti. Tu come lo conservi? Sei team frigo o team dispensa?

Ketchup sul pane. Foto Web Source

La salsina più famosa del mondo va conservata in un solo modo. Tu sai quale?

Il Ketchup

Compagno fedele della Maionese, presenza fissa sulle tavole di tutti i fast food e i pub del mondo e salsa dalle origini antiche. Stiamo parlando del Ketchup! La mitica salsa a base di pomodoro che piace davvero a tutti. Ma quante ne sai sul Ketchup?

Sapevi, ad esempio, che fu inventato in Cina? Inizialmente era, però, una salsa a base di pesce fermentato. Con la diffusione nel resto dell’Asia e del mondo la ricetta si è modificata fino a diventare la salsa agrodolce più amata e consumata.

Inoltre sapevi che furono chef statunitensi ad introdurre nella ricetta il pomodoro? Fu durante il ‘700. La ricetta definitiva fu perfezionata da Hanry J. Heinz (padre indiscusso delle salse made in USA) nel 1869.

E sapevi che è arrivata in Italia già negli anni ’20? Fu la Cirio ad immetterlo sul mercato italiano ma la chiamò salsa rubra (un modo aulico per dire rossa) poiché all’epoca gli anglicismi non erano molto graditi.

Salsa Rubra Cirio. Foto Web Source

Frigo o dispensa?

Ebbene l’eterna lotta tra frigo e dispensa, secondo gli esperti, è vinta dal frigorifero! Per conservare al meglio il Ketchup è necessario porlo in un luogo fresco ed asciutto. Il frigorifero è dunque il posto ideale. Ricordate che il Ketchup è fatto con pomodori che, col caldo, inacidiscono. Quindi per conservare il gusto di questa salsa meglio tenerla in frigo e comunque conservarla entro poche settimane.

Ketchup e patatine. Foto Web Source

Puoi farlo anche in casa

La ricetta più semplice e che ti consentirà di ottenere un vasetto di salsa si fa così:

  • Frulla 400 grammi di pomodori pelati
  • In una padella grande metti a soffriggere in un paio di cucchiai di olio EVO mezza cipolla tagliata a pezzetti.
  • Soffritta la cipolla aggiungi i pelati, sale e pepe q.b, 60 ml di aceto di vino rosso, mezzo cucchiaio di concentrato di pomodoro, 40 gr di zucchero di canna e mezzo cucchiaino di cannella in polvere.
  • Fai bollire il tutto per 40 minuti o fin quando la salsa non si sarà ben ristretta. A fine cottura aggiungi peperoncino in polvere e noce moscata q.b.
  • Frulla la salsa per renderla liscia ed omogenea
  • Fai raffreddare a temperatura ambiente e usala. In teoria si conserva in frigo per tre giorni, in pratica finirà appena l’avrai portata in tavola!