Un anno senza Elisabetta II | I Corgi non dimenticano e l’Inghilterra ?

Un anno fa, l’8 settembre del 2022, scompariva la regina Elisabetta II, la sovrana più longeva di sempre. Morta a Balmoral, in Scozia all’età di 96 anni dopo 70 anni di regno.

Una straordinaria testimone ed interprete del Novecento, figura chiave per il Regno Unito, eppure ad un anno dalla sua morte l’anniversario, non verrà celebrato in nessun modo.

Elisabetta II
La Regina Elisabetta II

Nessun evento pubblico ufficiale, quindi, per il primo anniversario della morte della regina Elisabetta II, nemmeno una riunione in forma privata della Royal Family.

Un anno fa la morte di Elisabetta II

Nata il 21 aprile del 1926, alla morte di suo padre re Giorgio VI, diviene regina il 6 febbraio del 1952. Da allora 70 anni di regno, alla guida del Regno Unito ha attraversato tutto il Novecento. Testimone ed interprete di numerosi cambiamenti, anche significativi per la Gran Bretagna. Durante il suo regno è avvenuta la decolonizzazione di molte nazioni del Commonwealth.

Sempre sotto la sua corono c’è stata la guerra fredda, l’avvicinamento ed il rafforzamento dei legami tra l’Unione Europea ed il Regno Unito. Il suo lungo regno, il più longevo della storia, è stato testimone di numerosi cambiamenti e sviluppi in tutto il mondo. La regina Elisabetta II è sicuramente un personaggio significativo di tutta la storia dell’ultimo secolo e lascia una eredità che continuerà a essere ricordata e celebrata.

Questo, però, non accadrà nel giorno dell’anniversario della sua morte. Proprio un portavoce di Buckingham Palace, infatti, ha annunciato che nel giorno della ricorrenza della morte di Elisabetta II non vi saranno manifestazioni ufficiali, nessun evento pubblico ufficiale dunque. Si tratterebbe di una tradizione appartenuta alla stessa Elisabetta II che, in occasione della ricorrenza della scomparsa del suo defunto padre, preferiva raccogliersi in maniera provata tra riflessioni private e preghiere.

Non ci sarà, però, nessuna riunione della famiglia reale, nemmeno in forma privata, re Carlo e la regina Camilla resteranno al castello di Balmoral come annunciato sempre dallo stesso portavoce.

La marcia dei Corgi

L’unico ricordo, al momento, avvenuto in forma privata è stata un raduno di Corgi, una razza di cani, provenienti da tutto il Regno Unito. Davanti a Buckingham Palace indossando uniformi rosse e coroncine i Corgi hanno commemorato il primo anniversario della scomparsa della regina Elisabetta II.

Corgi razza canina
Corgi radunati a Buckingham Palace per l’anniversario della scomparsa di Elisabetta II

Ad organizzare l’evento è stata Agatha Crerer-Gilbert. Un momento, in qualche modo toccante, verso il quale, l’organizzatrice, ha espresso il desiderio che la marcia dei Corgi si ripeta ogni anno in memoria della regina Elisabetta: “Non c’è modo migliore di onorarla se non attraverso i suoi amati Corgi, che ha accudito per tutta la sua vita”.

Del resto la sovrana fin dall’età di 7 anni ne ha posseduto uno. Durante la sua vita è arrivata a possederne ben 30, il primo di nome Dookie e da allora sono stati una presenza costante nella sua vita.