Nuoto nello sconforto per la pluri-campionessa | Non era un infortunio. Diagnosi shock

La campionessa australiana di nuoto, Ariarne Titmus, due ori un argento ed un bronzo ai mondiali di Fukoka è stata operata d’urgenza.

Un ricovero improvviso, come un fulmine a ciel sereno, per una donna una atleta al massimo del suo splendore, operata urgentemente per avere salva la vita.

La nuotatrice Ararne Titmus
La nuotatrice Ararne Titmus

Ha dell’incredibile quanto accaduto all’atleta Ariarne Titmus, l’australiana nuotatrice, fenomenale negli ultimi mondiali di nuoto.

Paura per l’australiana operata d’urgenza

Una vicenda incredibile, quella capitata alla 23enne campionessa australiana, che sa di miracoloso. Nella vita di un atleta un infortunio è un incubo che può tormentare chi lo subisce può rallentargli, a volte può compromettere, la sua carriera.

Stavolta, però, l’infortunio capitato alla nuotatrice Ariarne Titmus le ha salvato la vita. Proprio a seguito di un infortunio e dei relativi accertamenti che ha dovuto fare, la 23enne ha scoperto di avere un qualcosa di grave che andava operato subito, in maniera urgente.

La campionessa nel pieno dello splendore a 23 anni, un colosso del nuoto mondiale con 2 ori olimpici, 6 medaglie d’oro ai mondiali e svariati record e altre medaglie conquistate in vasca qui e la, ha, forse, per la prima volta nella sua vita, capito cosa significasse annegare.

Quando i medici, a seguito degli esami fatti per l’infortunio, le hanno detto cosa hanno scoperto, la campionessa olimpica deve aver sentito per la prima volta nella sua vita quella angosciosa sensazione, quella ansia, quel timore che deve sentire chi sta annegando.

Dopo un infortunio all’anca, quel dolore che provava all’articolazione sarebbe dovuto essere la preoccupazione di tutta una vita. Gli infortuni per gli atleti, la cui vita agonistica è molto breve, possono essere un fardello pesante e rovinare una carriera. Nulla in confronto, però, di quello che ha scoperto la Titmus da li a poco. Sottoposta a degli esami per l’anca dolente, a seguito di una risonanza magnetica, i medici hanno dovuto comunicarle la triste scoperta. 

Ariarne Titmus: quel male scoperto grazie ad un infortunio

Grazie ad una risonanza magnetica, fatta per verificare le condizioni dell’infortunio, i medici hanno potuto constatare la presenza di due tumori alle ovaie. Scoperti così per caso silenziosi e subdoli all’interno della donna le avrebbero portato via la vita.

Ariarne Titmus in ospedale
Ariarne Titmus in ospedale dopo essere stata operata d’urgenza – Photo web source

L’unica soluzione è stata una operazione con estrema urgenza per asportare i due tumori alle ovaie. A parlarne oggi è la stessa Ararne. A mezzo social, dopo essersi sottoposta all’operazione, ha raccontato ai suoi fan ed al mondo la sua disavventura, la sua condizione.

Nel post emerge la donna, prima che l’atleta, i tumori alle ovaie le hanno fatto temere per il suo futura da madre, la stessa Ararne, infatti, ha dichiarato che essere madre un giorno per lei è fondamentale.

Dalle sue parole si capisce, però, quanto oggi questa sua condizione sia sotto controllo. L’aver scoperto, seppur per puro caso, i due tumori alle ovaie le ha permesso, tramite l’operazione, di intervenire quando questi ancora non era del tutto sviluppati e non avevano ancora creato danni altrove.

“Mi sento fortunata” continua ancora la campionessa di nuoto aggiungendo: “Ho imparato che essere in forma e in salute non significa essere immuni da queste cose”. L’augurio, naturalmente, è sicuramente quello di vederla in vasca più forte di prima con il sogno di diventare madre ancora lì ad aspettarla dopo che ci avrà donato qualche altra splendida gara e, perché no, qualche record.

Impostazioni privacy