Il nuovo Bonus Edilizio è a Fondo Perduto! Cos’è e come richiedere ora il tuo contributo

Tutto pronto per il nuovo contributo a fondo perduto sugli interventi edilizi. Ci sono le istruzioni sul come richiederlo e tutto ciò che devi sapere a riguardo.

E’ un contributo riservato ai proprietari ma anche a chi, semplicemente, è titolare di altro diritto di godimento. Sostiene il 90% della spesa ed è a fondo perduto.

Nuovo contributo a fondo perduto

La domanda potrà essere inoltrata dal 2 ottobre fino al 31 dello stesso mese, si tratta di una procedura online disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Cosa è il nuovo contributo a fondo perduto

Ci siamo, quindi, per tutti i proprietari che hanno sostenuto spese edilizie, o che stanno per sostenerle, sarà possibile accedere al nuovo contributo a fondo perduto che coprirà i costi fino al 90%. Le spese, naturalmente, dovranno riguardare immobili adibiti a prima casa o a parti comuni di condomini.

Con il provvedimento firmato  dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, da lunedì 2 ottobre fino al 31 ottobre, sarà possibile inoltrare la domanda attraverso proprio il sito dell’Agenzia. Una procedura web all’interno dell’area riservata che potrà essere fatta sia dal diretto interessato che da un intermediario.

L’intermediario, ovviamente, dovrà essere un professionista abilitato alla consultazione del Cassetto fiscale. Il modello di domanda è stato reso pubblico e prevede che chi fa la richiesta, per accedere al nuovo contributo a fondo perduto, dichiari di avere tutti i requisiti necessari. Bisogna avere a portata di mano, per completare la domanda, il proprio codice fiscale e il proprio Iban da indicare durante la procedura.

Come e quando presentare domanda per l’agevolazione edilizia

Una volta compilati tutti i campi ed inviata la richiesta sarà rilasciata una prima ricevuta per indicare la presa in carico dell’istanza. Solo in un secondo momento arriverà la comunicazione vera e propria con l’esito della richiesta.

nuovo contributo edilizio

Tra i requisiti richiesti, oltre ad essere proprietario dell’immobile, titolare di altro diritto di godimento, bisogna aver presente che l’agevolazione è riservata alle persone fisiche. Queste ultime, tra ‘altro, nel 2022 dovranno avere un reddito di riferimento non superiore ai 15.000 euro. Questo verrà calcolato sulla base di criteri introdotti dal Decreto Legislativo aiuti-quarte.

Gli interventi edilizi che possono beneficiare di questa misura, riguardano le spese sostenute quest’anno dal primo gennaio al 31 ottobre.

Per sostenere la misura in campo sono stati stanziati 20 milioni di euro. In base a queste risorse finanziarie la misura del bonus sarà determinata a seconda del numero di domande presentate. La percentuale  di ripartizione, sarà comunicata dalla stessa Agenzia delle Entrate, sempre con un provvedimento a firma del direttore, entro il 30 novembre 2023.