San Marino e Arabia Saudita: firmato a Riyadh accordo per investimenti in ambito turistico

Siglato tra San Marino e Arabia Saudita un accordo per investimenti in ambito turistico. Stipulato nella capitale saudita, Riyadh, con una lettera di intenti.

Protagonisti: il Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati e il Fondo per lo Sviluppo Saudita. Questo presieduto dal Ministro del Turismo saudita Ahmed Al Khateeb.

Accordo San Marino e Arabia Saudita

Il rapporto, sempre più costruttivo, fra la Repubblica di San Marino e l’Arabia Saudita è stato sancito con la sigla di una di una lettera di intenti per investimenti turistici.

San Marino e Arabia saudita sempre più in sinergia

Sempre più proiettata al futuro. Con una vocazione sempre più incentrata sul turismo, la Repubblica di San Marino, attraverso i suoi rappresentanti, ha messo un altro tassello importante per fare di San Marino una capitale mondiale del turismo.

L’occasione è stata quella della Giornata Mondiale del Turismo. Una celebrazione questa voluta dall’UNWTO, ossia l’organizzazione mondiale per il turismo delle Nazioni Unite. Per questa significativa giornata si è scelto, appunto, la capitale dell’Arabia Saudita: Riyadh. In questa cornice, il Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati, ha promosso la Conferenza Europea sul Turismo Accessibile. Quest’ultima si terrà il prossimo 16 e 17 novembre, nella Repubblica di San Marino.

Proprio alla Conferenza del prossimo novembre la Segreteria di Stato ha acquisito la partecipazione illustre del Ministro del Turismo dell’Arabia Saudita Ahmed Al Khateeb. Lo stesso Ministro che presiede il Fondo per lo Sviluppo Saudita con il quale è stata siglata la lettera di intenti. Un accordo che porterà ulteriore possibilità di sviluppo a San Marino in ambito turistico, riuscendo ad incrementare ancora di più questa branca fondamentale per l’economia sammarinese.

Federico Pedini Amati
Federico Pedini Amati a Riyadh sigla accordo sul turismo

La Giornata Mondiale per il Turismo 2023, voluta dall’UNWTO a Riyadh, ha sottolineato l’importanza, fondamentale, della persona al centro di ogni investimento in ambito turistico con il giusto sguardo rivolto al pianeta. Lo spirito della convention è stato quello di favorire soluzioni innovative che portino a maggiori investimenti incentrati sulla persona e sulla salvaguardia del pianeta. Dovrà essere questo il futuro a sostegno della crescita economica per il turismo globale e per tutti quei paesi la cui vocazione principale è proprio il turismo.

L’accordo firmato a Riyadh e nuovi investimenti per il tursimo

La Giornata Mondiale del Turismo 2023, insomma, rappresenta nell’iniziativa della UNWTO, un invito all’azione rivolto alla comunità internazionale. Per una nuova strategia di investimento nel turismo che guardi alla persona innanzitutto ed al pianeta. E’ un autentico invito ai governi, alle istituzioni finanziarie, ai partner per lo sviluppo e agli investitori del settore privato. Tutti uniti attorno a questa nuova visione di turismo.
In questa ottica e già incarnando questo spirito, del resto la Conferenza Europea sul Turismo Accessibile, promossa da San Marino, va proprio nella direzione di favorire la persona, il Segretario di Stato per il Turismo della Repubblica di San Marino ha siglato, a nome del Congresso, questo importante accordo.
L’intento, dunque, è quello di favorire il turismo anche con mediante il facilitare i trasporti e il raggiungimento della Repubblica del Titano.
La sinergia, del resto, con l’Arabia Saudita e, in particolare in questa circostanza, con il Fondo per lo Sviluppo Saudita porterà investimenti mirati per lo sviluppo di infrastrutture. Al centro di questi investimenti ci sarà, innanzitutto, aviosuperficie di Torraccia. Ben 29 milioni di dollari in prestito a tasso minimo che serviranno a finanziare il progetto di sviluppo, rinnovo e trasformazione di questa area.
Ci sarà, a questo punto, nel prossimo immediato, un progetto tecnico e lo studio economico e legale di fattibilità. Dovranno essere approfondite le normative ambientali per poter procedere con il progetto.
L’accordo tra San Marino e Arabia Saudita prevede, al di la di questo, la possibilità di ulteriori investimenti che dovranno essere valutati.