“Botanica Mirabilis, Il territorio tra arte e natura” | La mostra alla presenza dei Capitani Reggenti

Con la presenza dei Capitani Reggenti si è tenuta la presentazione dell’emissione filatelica e l’apertura della mostra “Botanica Mirabilis, il territorio tra arte e natura”.

Si tratta di un progetto ambizioso e significativo capace di unire le sensibilità verso l’arte e l’ambiente valorizzando il patrimonio culturale del territorio della Repubblica di San Marino.

mostra BOTANICA MIRABILIS

L’emissione dei tre francobolli vede un foglietto inerente la mostra, uno per i 40 anni di rapporti con l’Ue ed infine uno per i rapporti storici con il Messico.

La mostra che unisce arte, ambiente e patrimonio culturale

Per quanto riguarda la mostra si tratta di una esposizione al pubblico di una antica, quanto preziosa enciclopedia botanica: “Il Matthioli”. Una opera del 1600 che ritrae, con l’ausilio di acquerelli, specie erbacee spontanee. Un’opera splendida da un punto di vista artistico che, però, racchiude una autentica opera scientifica.

L’autore, infatti, un medico vissuto tra il 1501 e il 1578, capace di realizzare questa enciclopedia che divenne punto di riferimento per tutti gli specialisti dell’epoca. Oltre alla fattura pregiata, con splendidi acquerelli, a farne un’opera maestosa era sicuramente anche la validità dei dati riportati in essa. L’intuizione, però, geniale del medico fu quella di tradurre l’opera in volgare.

In questo modo il ricorso all’utilizzo di questa enciclopedia divenne fruibile per tutti e non solo alla ristretta cerchia conoscitrice del latino, come spesso capitava all’epoca. La sua opera, addirittura, conta oltre sessanta edizioni e tradotta in diverse lingue (ristampe speso nemmeno autorizzate) con numerose copie vendute anche fuori Europa.

Ad inaugurare la mostra che permetterà alle persone di ammirare questa iconica opera, sono stati i Capitani Reggenti Alessandro Scarano e Adele Tonnini. Sono stati proprio loro, nel loro discorso a ricordare di come abbiano avuto questa idea. Proprio in seguito ad una visita nella Biblioteca e Archivio di Stato, potendo sfogliare le pagine antiche ammirandone le illustrazioni.

Tre francobolli per tre momenti significativi

L’idea è stata proprio quella di valorizzare il patrimonio culturale della Repubblica di San Marino. Lo strumento individuato è stato quello dell’arte, del resto per quanto sia una enciclopedia, “Il Matthioli” è una autentica opera d’arte.

il Matthioli

La presentazione dell’emissione filatelica ha mostrato il foglietto contenente tre francobolli da 0,90 euro. La tiratura di ventimila unità propone un dente di leone, un olivo domestico ed un trifoglio dei prati. Il tutto realizzato per valorizzare l’opera del medico e per dare la sensazione a chi ha il foglietto tra le mani di sfogliare l’enciclopedia. Il retro , infatti, si caratterizza per un elemento particolare, compare, infatti, l’attribuzione dell’opera. Il foglietto si presenta, quindi, come una autentica miniatura di una pagina dell’enciclopedia botanica.

Per i 40 anni di rapporti con le comunità che poi sono divenute l’Unione Europea è stato realizzato un francobollo del valore di 3,15 euro. Ventiquattromila le unità realizzate, organizzate in figli da dodici, raffiguranti una composizione stilizzata delle tre torri locali e delle dodici stelle gialle su sfondo azzurro tipiche dell’Ue.

Del valore di 2,45 euro, invece, quello realizzato per gli annali rapporti con il Messico. In questo caso, però, si è voluto celebrare proprio l’ufficialità di tali rapporti risalenti a 15 anni. Il bozzetto è di Monika Dattner. Propone la libertas mexican dalia, una nuova variante di fiore, battezzata a San Marino nel 2023.