Conserve “zero sbatti” | Il caro prezzi si combatte così. Geniale

Puoi combattere i prezzi pazzi con questi trucchetti facilissimi e zero sbatti. Impiegando una sola mezza giornata avrai scorte alimentari per tutto l’inverno. 

Conserve alimentari. Foto Web Source

Niente barattoli sterilizzati, niente bruciatori e bombole di gas. Ti basterà avere un po’ di tempo e un po’ di spazio.

Conservare è meglio che comprare!

Le nostre nonne lo sapevano bene: “Stip ca ‘truov” è un detto popolare diffusissimo al Sud Italia ma ormai celebre in tutto lo Stivale. Significa: se sei abile nel conservare ne otterrai vantaggi. Insomma ciò che conservi con cura sicuramente ti tornerà utile in futuro. E cosa c’è di più utile delle conserve? Si, però: compra le verdure, compra i barattoli, sterilizza i barattoli, lava ed asciuga alla perfezione le verdure.

Fai tutta una serie infinita di passaggi e infine metti a bollire i barattoli in un pentolone enorme. Bello, romantico, nostalgico ma anche no! Chi ha tempo e voglia di farlo ormai? Ma c’è un modo per conservare le verdure senza troppi sbattimenti? Certamente ! E più che il fuoco del bruciatore a gas ti servirà il ghiaccio di un freezer!

Perché conservare?

Non serve essere iper informati sulle notizie del mondo per sapere che in Italia stiamo attraversando un momento di profonda crisi. I fattori sono molteplici ed in alcuni casi concatenati: conflitti internazionali, la conseguente crisi energetica, il cambiamento climatico e, bisogna dirlo, anche la speculazione. Il risultato sono prezzi folli e che sembrano non decidersi a scendere. Messa in questi termini risparmiare diventa davvero fondamentale. E comprare una grossa quantità di prodotto per conservarlo lì per lì può sembrare una spesa grossa ma nel fatti non lo è perché comprando tanto una volta sola si eviterà di comprare poco (e magari a prezzi eccessivi) più volte.

E poi conservare è importante perché ci sono alcune verdure, penso ai carciofi, agli asparagi, alle zucchine, ai pomodori che seguono la stagionalità. Si, lo sappiamo tutti che esistono le serre e le importazioni ma il prodotto cresciuto al sole seguendo i tempi dettati dalla natura ha tutto un altro sapore!

Conserva zero sbatti

Come conservare allora le verdure senza sforzarsi più di tanto? Basta congelarle. E’ molto semplice e ti farò 4 esempi pratici. Le verdure di riferimento saranno: pomodorini, melanzane, zucchine, peperoni.

Pomodorini

E’ facilissimo e potrai conservarli fino a sei mesi. Prendi i pomodorini che preferisci, lavali ed asciugali alla perfezione. Fatto questo dividili in porzioni (e qui sta a te decidere: se hai una famiglia numerosa puoi fare porzioni da mezzo chilo, se vivi da solo magari da 100 grammi) e mettili in sacchetti adatti al congelamento. Chiudili per bene e poi subito in freezer. Non devi tagliarli, non devi cuocerli. L’unica cosa che devi essere bravo a fare sarà scongelarli quando ti serviranno. Dovrai farli scongelare a temperatura ambiente.

Melanzane

Un po’ meno zero sbatti ma comunque facili da realizzare. In questo caso dovrai cuocere (ma se lo fai oggi non dovrai farlo domani, dico bene?). Le cotture ideali sono fritto e griglia. Grigliate le melanzane (non penso di doverti dire che prima vanno lavate e tagliate) puoi addirittura già condirle con aglio, peperoncino ed origano. Poi mettile in vaschette da freezer e mettile in congelatore. Una volta scongelate ti basterà aggiungere oliosale e, se vuoi, un po’ di aceto di vino bianco. Per quanto riguarda le melanzane fritte puoi scegliere la forma che usi abitualmente (lungo, tocchetti, cerchietti) e o congelarle così (ovviamente tampona l’olio in eccesso ed aspetta che siano fredde) o condirle. In Campania vanno forte le melanzane a funghetto: melanzane fritte e ripassate in un sughetto fatto con pomodorini freschi e tanto basilico. Una volta scongelate dovrai ripassarle in padella ed aggiungerci del formaggio grattugiato.

Peperoni

Puoi congelarli al naturale e quindi lavati, asciugati e tagliati nella forma che preferisci o cotti. Anche in questo caso puoi grigliarlifriggerli e anche in questo caso puoi già condirli prima di riporti nelle vaschette.