Ogni quanto pulisci il bagno? La risposta non è scontata | Ecco come bisogna realmente fare

A tutti potrà sembrare una domanda ovvia: quante volte va pulito il bagno? C’è chi afferma che andrebbe fatto tutti i giorni.

Ma, in realtà, c’è chi dice che basterebbe anche una sola volta a settimana. In realtà, le teorie sono varie, ma tutto sta al nostro quotidiano.

Ogni quanto lo pulisci il bagno? La domanda alla quale, ognuno, non sa rispondere

Certo, in casa propria ognuno è libero di fare come vuole. Ma il bagno dovrebbe essere la zona più pulita di tutta la casa…almeno.

Il luogo dell’igiene intima

Dovrebbe essere sempre pulito più di ogni altro angolo della casa, forse anche o come la cucina. Perché, se ci pensiamo, è il posto dove trascorriamo la maggior parte del tempo e dove regna l’igiene, soprattutto quella personale. Stiamo parlando del bagno, il luogo della nostra intimità e quello dove, ognuno in casa propria gestisce come vuole.

Ma la domanda più ovvia e quella che nasce spontanea è: ogni quanto va pulito? Certo, in casa propria, ciascuno decide di fare come vuole, ma l’attenzione alla toilette dovrebbe essere, stando a detta degli esperti, ancor maggiore rispetto alle altre parti della casa.

La pulizia del bagno, come del resto le restanti faccende domestiche, sono a discrezione di chi abita in casa, ed alla frequenza ed alla meticolosità con le quali le si vuol fare. È un qualcosa di soggettivo: tuttavia, però, il bagno deve avere una maggiore attenzione rispetto al resto della casa. Delle componenti che creano il bagno, la maggior attenzione va riservata proprio al WC, perché viene utilizzato più volte al giorno.

Segue poi il lavandino ed il bidè e, infine, la doccia (o la vasca da bagno). Pulirlo meticolosamente per evitare la formazione di microbi e batteri. In linea di massima, come dicono anche gli esperti, il bagno andrebbe pulito almeno una volta a settimana. Ovviamente, lo ripetiamo, sta sempre alla soggettività della singola persona scegliere quando pulirlo e quando no, e in base anche al numero di persone che ci sono in quella casa e a quante volte il bagno stesso viene utilizzato.

Ogni quanto lo pulisci il bagno? La domanda alla quale, ognuno, non sa rispondere
photo web source

E tu…ogni quanto pulisci il bagno?

Se la famiglia è numerosa o se ci sono bambini piccoli, infatti, l’igiene dovrebbe raddoppiare, specie per quanto riguarda le maniglie e la tavoletta del water, che dovresti disinfettare quotidianamente.

Dicevamo che è il WC la parte più scrupolosa da dover pulire. Come fare? I metodi sono davvero tanti e, volendo, anche non ricorrendo obbligatoriamente all’uso di prodotti chimici. Uno di questi è l’acido borico, cospargendolo direttamente sulla tazza e, poi, strofinarlo con una spazzola in setole, per lasciarlo agire per tutta la notte. In alternativa, si può utilizzare dell’aceto bianco e del bicarbonato di sodio, che sono entrambi ottimi alleati dell’igiene domestica.

Per la pulizia, invece, delle altre componenti del bagno, anche qui vale la regola del “almeno una volta a settimana”. Per quel che riguarda le cabine doccia, ad esempio, se queste sono dotate di vetri e la stessa doccia viene utilizzata spesso, andrebbero lavate subito dopo l’utilizzo, per evitare che si formino aloni.