Il Rallylegend 2023 con autentici pezzi di storia: 180 le autovetture leggendarie iscritte

Ci siamo quasi per questo Rallylegend 2023. Il programma è più ricco che mai e tantissimi sono gli ospiti e i personaggi che faranno parte di questo grande evento.

Da piloti leggendari come, ad esempio, Juha Kankkunen, alla famiglia McRae con la presenza sempre più consolidata di Hollie McRae, protagonista anche di una tavola rotonda.

Il Rallylegend 2023

Le auto, però, sono come sempre il vero fulcro di questo evento unico nel suo genere e per questo imperdibile. Delle autentiche leggende, da ogni parte del mondo da ogni “epoca”.

Il Rallylegend 2023: dove la storia la puoi ammirare ma anche toccare

Per chi decide di assistere a questi giorni del Rallylegend, fatti di corse, eventi, spettacolo ci sarà solo da sgranare gli occhi ed ammirare i capolavori che saranno presenti alla manifestazione. Sarà come aprire uno scrigno pieno di preziosi, avere sotto mano delle rarità uniche, fino a quel momento ammirate solo in televisione o letto delle loro imprese sui giornali.

Al Rallylegend 2023, invece, gli appassionati potranno addirittura avvicinarsi alle auto, accedere al parco auto parcheggiato nel Rally Village. Una occasione davvero unica, la possibilità di vedere tantissime auto che hanno fatto la storia dei motori e del mondo del rally tutte insieme in un unico posto, seppur provenienti da ogni parte del mondo. La possibilità di poterle toccare con mano vedere che esistono davvero, potervi accedere per una foto per guardarle meglio da vicino.

Nei giorni del Rallylegend gli appassionati, i curiosi, gli amanti della cultura e dello show legato ai motori potranno far parte essi stessi, per una volta, di questo mondo fantastico. Incontrando i propri beniamini, incrociando un qualche pluri campione del mondo e tanti altri nomi illustri del mondo dei motori e del rally in particolare.

Auto storiche al Rallylegend

Si parte giovedì 12 ottobre e come detto le protagoniste loro le automobili saranno veramente tante. La partenza è di quelle eccezionali da far tremare i polsi. Sarà subito la volta delle due splendide Lancia Stratos: una, del 1975, ex “Speedy” Perazio affidata a Federico Ormezzano, che ne è stato un grande interpete, e l’altra, ex Bernard Darniche, nelle mani di uno dei fratelli Avandero.

A seguire, subito una più affascinante che mai Alpine Renault A110, alla guida Aldo Fasan un nome celebre nei rally degli anni 70 e 80.

180 autovetture storiche iscritte tra fascino, mito e imprese

Sempre in ambito Renault Renè Arnoux disporrà di una R5 Turbo Diac ex Chatriot. È del 1986 la sempre attraente Lancia Delta S4 Martini Racing, guidata a Montercarlo da Miki Biasion, di Paolo Valli. Blasone importante – è stata guidata da Colin McRae – per la Subaru Legacy del 1990 di “Lucky” Battistolli, come per la Toyota Celica ST185 ex Auriol prima al rallye di Sanremo 1993 che vedrà al volante Juha Kankkunen ed anche per la Lancia Delta Integrale Martini Racing che ritroverà alla guida lo stesso Andrea Aghini che la portò alla vittoria nel Sanremo 1992.

Ci saranno poi le Subaru Impreza, nell’anno del loro 30esimo anniversario da quando fecero la comparsa nella loro prima gara rally. CI sarà durante il Rallylegend, infatti, una sezione dedicata proprio a questo anniversario speciale, a questi “trent’anni da leggenda”. Protagonisti eccezionali la famiglia McRae con Jimmy alla guida e con Hollie McRae protagonista sia sulle auto che fuori.

Passato di pregio anche per le due Ford Escort Cosworth di cui disporranno Miki Biasion e Francois Delecour. Per il campione italiano ci sarà la livrea della sua ultima vittoria iridata all’Acropoli 1993 su una Escort ex Sebastian Lindholm, mentre avrà i colori Martini Racing ex Malcom Wilson quella di Delecour.

Sono talmente tante le auto in gara e presenti all’evento sammarinese e, soprattutto, ognuna degna veramente di nota che sarebbe impossibile riportarle tutte e poi perché rovinare la sorpresa. Girare per il Rallylegend in quella atmosfera meravigliosa dove chiunque, appassionato del mondo dei motori, delle autovetture e delle corse rally, può sentirsi veramente a casa. Incrociare l’auto che lo ha fatto sognare regalandogli momenti indimenticabili e poterla avvicinare, sarà una sensazione da portare dietro per tutta la vita.