Pacchetto famiglia: un miliardo in arrivo per degli italiani | Ecco nelle tasche di chi andranno

Un pacchetto famiglia, è questa la soluzione che il Governo Meloni sta per mettere in campo già nella prossima manovra finanziaria. Un miliardo di euro previsti per la misura.

In questi giorni dopo aver presentato la nota di aggiornamento al Documento Economico e Finanziario, l’esecutivo è al lavoro per quadrare i conti sulla nuova manovra del 2024.

Pacchetto famiglia

Si tratta di far quadrare i conti trovando le risorse necessarie. In modo da di inserire nella finanziaria del 2024 fondi per attuare delle misure esse stesse necessarie.

Un pacchetto famiglia per contrastare la crisi

Ciò che sta circolando in queste ore, tra le varie ipotesi in campo, quella più concreta che avrebbe già copertura va nella direzione di un aiuto valido alle famiglie italiane. Si tratta, infatti, di un pacchetto famiglia, così denominato, un miliardo di euro che andrebbero, così, nelle tasche degli italiani.

L’obiettivo del Governo è chiaro, da un lato la necessità di far quadrare i conti in una finanziaria che non sarà certo facile, almeno stando alle previsioni, con una Italia che stenta ancora a crescere, dall’altro quello di dare aiuti concreti ai cittadini rispetto alla crisi.

Uscire dal Covid-19 non è bastato, infatti, a risolvere la crisi economica. Lasciarsi alle spalle la pandemia, ovviamente, è un risultato enorme per l’umanità e, forse, nemmeno tanto scontato. Ad acuire, però, una crisi già forte dovuta proprio alla pandemia, si sono aggiunti altri fattori che hanno portato l’inflazione a livelli record. Già solo sostenere il costo di energia elettrica e gas per le famiglie italiane è diventato un onere insostenibile.

In questo scenario l’esecutivo si trova ad operare cercando di fronteggiare la crisi economica contrastandola  e cercando di lanciare le basi per uno sviluppo.

Per queste ragioni il pacchetto famiglia, sarà almeno un miliardo quello previsto al suo interno o almeno è quanto si sta cercando di fare, per attivare misure in grado di aiutare le famiglie italiane.

Famiglia allegra

Misure per contrastare la denatalità: l’impegno del Governo

L’obiettivo primario resta quello del contrasto alla denatalità. In Italia la natalità, infatti, è in costante diminuzione. Per invertire questa rotta il Governo è chiamato a mettere in campo misure idonee e valide per favorire la famiglia. Secondo dati dell’Istat, infatti, tra l’altro in possesso del governo che li aveva sentiti in audizione proprio per preparare la Nadef,  i numeri sono sconcertanti.

Le nascite di quest’anno si fermeranno, infatti, al 10,2% rispetto al periodo pre-Covid, di questo passo tra breve la famiglia italiana più diffusa sarà quella con zero figli. Nel 2050 gli over 65 saranno il 34,5% della popolazione mentre i giovani sotto i 14 anni saranno l’11,2%.

Dinanzi a tutto questo l’esecutivo tenta di porre un argine con il suo pacchetto famiglia. Un miliardo di euro, almeno questo è l’obiettivo, con misure in grado di contrastare la denatalità. Si pensa, innanzitutto, di potenziare l’assegno unico. La misura in campo dovrebbe essere una maggiorazione del 50% per coloro che hanno figli sotto un anno di età. Prevista anche per chi ha figli tra uno e tre anni nei nuclei con almeno tre figli e per coloro che hanno almeno quattro figli.

Per questa manovra finanziaria, naturalmente, essendo ancora nella fase embrionale, si tratta di tutte ipotesi in campo che andranno poi vagliate e confermate. Si pensa, infatti, anche all’abolizione del vincolo che cancella l’assegno al compimento del 21esimo anno di età. Una delle ipotesi, però, veramente molto caldeggiata è quella di reintrodurre la detrazione fiscale.