Caffè bruciato: che disastro | Ecco il trucchetto per evitare una figuraccia.

Diciamoci la verità: almeno una volta nella vita è capitato a tutti. Chi non ha mai bruciato il caffè perché l’ha dimenticato sul fuoco?

Ma siamo sicuri che si tratti solo di una semplice distrazione? O c’è dell’altro? Per questo, ecco alcuni semplici consigli su come evitare questo spiacevole inconveniente.

Un episodio capitato a tutti | Cosa fare per non far bruciare il caffè?
photo web source

Il sapore amaro del caffè bruciato, quando capita in tazzina, di certo, non è dei migliori. Vediamo come non incappare in ciò.

Il caffè, un rito da non sbagliare

Non si tratta solo di una momentanea distrazione. Certo: può capitare che, presi da altre cose, ci distraiamo e dimentichiamo la macchinetta del caffè sul fuoco. Risultato? Caffè bruciato e macchinetta da buttare. A chi non è mai capitato? In effetti, qualche volta, anche se il caffè sembra pronto a puntino, capita di sentire quel sapore amaro in bocca, tipico di bruciato.

Ci domandiamo: possibile che anche in questo caso, si sia bruciato? Per evitare, quindi, questo spiacevole inconveniente, oltre all’attenzione che ci vuole, dobbiamo considerare anche altri fattori. Le ragioni per cui il caffè può avere un sapore bruciato possono esser tante, ma ci sono anche alcuni preziosi trucchi per preparare il caffè perfetto con la moka.

Il caffè preparato con la moka può sviluppare un sapore bruciato quando, ad esempio, si verifica una sovraestrazione, in pratica quando l’acqua ha difficoltà a fluire attraverso il caffè macinato e, questi, non sale nella moka come dovrebbe.

Questo fenomeno può essere causato da una temperatura dell’acqua troppo elevata, da una quantità eccessiva di caffè nel filtro e da una pressatura troppo vigorosa del macinato. Se, ad esempio, siamo di fretta e alziamo la fiamma per accelerare il processo di preparazione del caffè, il risultato finale non sarà soddisfacente. Altro problema potrebbe essere proprio la moka: se è stata acquistata di recente, i primi caffè potrebbero non essere all’altezza delle aspettative.

Per questo, è necessario fare prima “alcune preparazioni a vuoto”, a mò di esercitazione per la moka stessa fino al raggiungimento del caffè ottimale.

Un episodio capitato a tutti | Cosa fare per non far bruciare il caffè?
photo web source

A chi non è mai capitato di bruciare il caffè?

In conclusione, ma come si prepara un caffè ottimale con la nostra moka, in casa? Ci sono alcuni particolari trucchetti ed esempi da tenere a mente. Vediamoli insieme:

  • Scegliere la miscela giusta per il buon aroma del caffè;
  • Utilizzare sempre acqua a temperatura ambiente e non superare mai il livello segnato nella valvola della macchinetta;
  • Non “abbondare” con il caffè all’interno della macchinetta stessa: ogni 150ml di acqua, bastano 15gr di caffè;
  • Non pressiamo il caffè, ma distribuiamolo uniformemente all’interno del filtro senza premere;
  • Una giusta temperatura della fiamma è ciò che occorre, di solito è meglio bassa, proprio per evitare che il caffè bruci e diventi amaro;
  • Mantieni pulita la moka ma evita di utilizzare sapone, asciugala sempre bene e pulisci i filtri e le parti interne periodicamente.