Bonus acquisti 2024: attenzione alle novità | Ecco cosa cambia e come richiederli

Con la manovra finanziaria il quadro economico per il prossimo anno è più chiaro. Ci sono bonus confermati anche per il 2024 ma bisogna fare attenzione.

Per il prossimo anno, infatti, tra i bonus confermati, ci sono alcuni cambiamenti da tener presente per chi intende ricorrere a queste agevolazioni.

Bonus 2024

Tra le misure previste dal Governo e quelle riconfermate, infatti, ci sono novità che possono incidere in maniera sostanziale per chi intende ricorrere a questi bonus.

Quali sono i bonus riconfermati e cosa cambia

C’è da capire, innanzitutto, quali sono i bonus riconfermati e quali sono le cose che cambiano in queste misure. Agevolazioni che, spesso, permettono una detrazione sull’acquisto di vari prodotti. Nel dettaglio, di seguito, riporteremo cosa cambia e cosa invece rimane invariato. Potrebbe esserci la possibilità, in questo 2024 che sta arrivando, per nuove famiglia di accedere ad agevolazioni che fino a qualche tempo fa gli erano proibite.

Per quanto riguarda le agevolazione sulle quali poter contare per il prossimo 2024 che, almeno sulla carta, sembrerebbero essere numerose, c’è il bonus elettrodomestici e mobili.

Si tratta di una delle misure riconfermate da questo Governo al quale, però, sono state applicate alcune novità che potrebbero cambiare la platea degli aventi diritto. La misura è quella che consente di ottenere un rimborso sulle spese legate all’acquisto di nuovi mobili ed elettrodomestici. Lo strumento è sempre quello della detrazione sull’acquisto dei vari prodotti anche se per l’anno che verrà è stata ridotta.

Prima di capire, però, in che modo è stata ridotta e quant’è l’importo del quale si può chiedere il rimborso cerchiamo di capire a chi spetta.  Questo bonus mobili ed elettrodomestici, infatti, riguarda solo delle categorie particolari. Di seguito anche le istruzioni su come fare per richiederlo.

Gli importi della misura e come chiedere l’agevolazione

Come in precedenza, anche per il 2024, l’agevolazione legata a questa misura è legata a lavori di ristrutturazione dell’immobile. Per ottenere, quindi, il rimborso sull’acquisto di mobili nuovi ed elettrodomestici nuovi, bisogna aver avviato lavori di ristrutturazione dell’appartamento nel quale sono previsti gli acquisti.

Per chi ha avviato lavori della propria abitazione con il ricorso all’Ecobonus o, comunque, al bonus ristrutturazione 50%, c’è la possibilità di usufruire di questa ulteriore agevolazione per gli acquisti dei vari prodotti in casa.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Lo scopo di questa misura, naturalmente, come tutte quelle che, ultimamente riguardano gli immobili, è quello dell’efficientamento energetico. L’ammodernamento, quindi, nell’ottica della transizione energetica ed ecologica.

Per accedere al rimborso, quindi, è indispensabile che l’acquisto riguardi prodotti nuovi dei quali si è in possesso di regolare fattura e di pagamento tracciato. Le spese sostenute verranno poi presentate nella dichiarazione dei redditi. Il rimborso al quale si avrà diritto verrà calcolato sulla metà dell’importo totale speso e sarà corrisposto in dieci anni.

Una ulteriore caratteristica, alla quale prestare la massima attenzione, è che l’acquisto di mobili ed elettrodomestici deve essere effettuato nello stesso anno in cui si stanno facendo i lavori di ammodernamento dello stabile.

Nel 2024, diversamente dagli anni precedenti, il tetto massimo per il quale richiedere il rimborso sarà di 5.000 euro. Considerando che l’agevolazione riguarda il 50% di questo tetto si deduce che il rimborso sarà applicato per un massimo di 2.500 euro totali.