Pioggia ed infiltrazioni | Ecco chi paga i danni nel condominio

Pioggia ed infiltrazioni. La pioggia fenomeno naturale e necessario all’ambiente, spesso, però, purtroppo porta con se sgradevoli effetti.

La pioggia battente, infatti, potrebbe essere la causa delle infiltrazioni nei nostri appartamenti. Case umide e degrado dell’edificio sono la conseguenza di questo fenomeno.

Pioggia ed infiltrazioni

Bisogna correre ai ripari dinanzi ad uno scenario del genere, quando ci si ritrova in un condominio la disputa è sempre quella relativa a chi spettano i lavori e chi paga i danni.

Pioggia ed infiltrazioni cause e rischi

La pioggia dicevamo può davvero essere un problema per gli edifici. Naturalmente non è il fenomeno in sè a creare danni ma tutta una serie di eventi che andremo ad approfondire nel corso dell’articolo. Ciò che vogliamo evidenziare, però, in maniera chiara è nel caso di condomini che si ritrovano a fare i conti con questo fenomeno chi deve mettere mano alla tasca per effettuare i lavori necessari e, soprattutto, in caso di danni che è tenuto a pagare per rimborsare gli stessi.

Le infiltrazioni d’acqua causate da pioggia battente, infatti, rendono la casa umida e finiscono con il degradare l’edificio. Anche la salute delle persone che vivono in una casa umida per infiltrazioni può essere compromessa.

Le infiltrazioni, del resto, rendendo la casa umida favoriscono la formazione di muffe. Le pareti si anneriscono dando anche un senso estetico sgradevole e l’intonaco può staccarsi.

Pioggia ed infiltrazioni

Prima di stabilire a chi spettano i lavori per rimediare a tutto questo occorre, naturalmente, capire la causa della formazione di queste infiltrazioni dovute alla pioggia. Ebbene generalmente, la causa delle infiltrazioni, è dovuta a delle fessure che si formano sulla facciata dell’edificio.

Queste ultime possono essere causate da errori durante i lavori come ad esempio una posa del cappotto errata o una errata stesura dell’intonaco. Non solo l’errore umano, però, determina queste condizioni che permettono alla ioggia di infiltrarsi, ci possono essere a margine anche assestamenti naturali dell’edificio o un naturale deterioramento dovuto all’età.

Ecco chi paga i danni nel condominio

Pe risolvere il problema delle infiltrazioni, quindi, occorre, innanzitutto, indagare sulla causa per poi intervenire con dei lavori puntuali. Occorre, dunque, una perizia tecnica, che si avvale dell’analisi termografica. Solo in questo modo di sarà in grado di localizzare i punti di penetrazione dell’acqua e comprendere le cause di umidità da pioggia battente.

Conoscendo le cause e avendo ben chiara la situazione si può quindi procedere ai lavori per rirpistinare la giusta condizione dell’edificio e risolvere così i problemi legati all’umidità da infiltrazione.

Una volta individuata con certezza la causa delle infiltrazioni si può anche, facilmente, stabilire chi deve farsi carico dei lavori e, soprattutto, chi deve rimborsare nel caso di danni provocati ad un condomino.

Ad occuparsi di questa possibile disputa c’è l’articolo 2051 del Codice Civile, in caso di danni causati da cattiva manutenzione delle aree comuni spetta al condominio la responsabilità di pagare. Al condominio, dunque, non solo la responsabilità e l’onere economico dei lavori per ripristinare il corretto stato dell’arte dell’edificio ma anche la responsabilità ed il rimborso dei danni causati ad un appartamento quindi a un condomino.