Ansia Covid, casi in aumento | La situazione inizia a preoccupare

Sembrava una questione che ci eravamo ormai lasciati alle spalle, ma l’incubo Covid in realtà è sempre dietro l’angolo.

Non c’è nessun allarme al momento, anche se i numeri dei ricoveri nei reparti degli ospedali stanno aumentando vertiginosamente.

Covid, casi in aumento | Al momento, però, nessun allarme
photo web source

Il 32% in più nel giro di soli 7 giorni. Cosa sta succedendo? Cerchiamo di capirlo insieme.

Covid: torna a far paura

Il Covid fa parte, ormai, delle malattie alle quali dobbiamo far fronte ogni anno. Anche se ogni anno fa paura sempre come la prima volta. La stragrande maggioranza della popolazione è vaccinata anche se sono in pochi ad aver fatto i successivi richiami, specie nelle fasce di popolazione più deboli, quali i fragili e gli over 60.

Negli ultimi 7 giorni, però, il numero dei ricoverati è aumentato del 32% e tutti con contagio da Covid. Cosa sta succedendo? A comunicare questo dato è stata la Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere. Nel periodo che va dal 14 al 21 novembre, invece, si è assistito a un balzo a due cifre.

Si tratta esclusivamente di pazienti ricoverati nei reparti Covid ordinari, precisa la federazione. Le terapie intensive, invece, non registrano un aumento e sono stabili con numeri bassi.

Al momento non c’è nessun allarme come durante il periodo dei picchi di pandemia, ma è necessario, comunque, non abbassare mai la guardia. Si tratta di soli pazienti con sintomi Covid? Dal monitoraggio risulta che solo il 24% dei casi si riferisce a ricoveri per Covid, con sindromi respiratorie tipiche del virus. Il restante 76% riguarda pazienti “con Covid”, ovvero ricoverati per altre patologie e risultati positivi al tampone.

Covid, casi in aumento | Al momento, però, nessun allarme
photo web source

Nessun allarme, ma i ricoveri balzano in avanti

I dati sui ricoveri registrati negli ospedali sentinella sono in linea con l’incremento dei contagi pari al 30% indicato dal ministero della Salute: è il segnale che non bisogna abbassare la guardia” – a spiegarlo è il presidente della Fiaso, Migliore.

I pazienti ricoverati hanno un’età media di circa 77 anni, forse dovuto anche al fatto che la campagna vaccinale di richiamo, per la fascia over 60, è ferma al solo 4%.

Stiamo vedendo negli ospedali un aumento dei casi Covid e dei ricoveri. Un trend che crescerà, come abbiamo visto anche lo scorso anno, fino al picco a dicembre-gennaio. Quindi aspettiamoci settimane di valori Covid in risalita” – spiega Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana di Malattie infettive e tropicali.

Insomma, una situazione non facile ma che bisogna gestire.

Impostazioni privacy