La Victor San Marino c’è: disciplina e rigore per espugnare Imola

Imolese – Victor San Marino era una partita importante per il prosieguo della questa stagione di entrambe le squadre. Una sfida cui, sia i romagnoli che i sammarinesi, arrivavano da due sconfitte consecutive. 

I ragazzi di Cassani volevano dimostrare che i due passi falsi contro Certaldo e, soprattutto, nell’ultima in casa con Forlì fossero solo due episodi.

Victor San Marino
L’esultanza dopo il gol di Sabba

I biancazzurri, ieri in maglia nera, si presentano così carichi e ben concentrati vogliosi di scaricare a terra la loro voglia di rivalsa. Il lavoro in settimana era stato proprio incentrato su un piano partita ben preciso e che, alla fine si rivelerà semplicemento perfetto.

Victor ad Imola per ripartire

Orfani del bomber Nicholas D’Este, in tribuna per noie da valutare in questi giorni, la Victor si presenta, sullo splendido terreno di gioco del “Galli”, con alcune sostanziali novità: si rivede finalmente il rientrante De Santis, dentro Gramellini a tutta fascia sulla corsia di destra e Lazzari per un centrocampo più muscolare. In avanti, al fianco di Arlotti, c’è Simone Lozza.

Il match, ben diretto dal sig. Recchia di Brindisi, parte con i sammarinesi ben concentrati e concreti. Passano solo 7 minuti ed Arlotti ha la prima palla gol clamorosa: filtrante millimetrico di Lattarulo e il 10 biancazzuro si presenta solo in area ma la tempestiva e coraggiosa uscita di Adorni gli nega la gioia del gol. Tanta grinta per gli uomini di D’Amore ma le occasioni non si vedono a parte una conclusione centrale di Konate al 25° su cui Pazzini preferisce non rischiare la presa e mette i pugni.

I padroni di casa sono squadra fisica e veloce che si affida spesso al lancio lungo ma, al centro, De Queiroz è un muro invalicabile. Proprio il centrale brasiliano, su punizione dalla tre quarti calciata da Sabba, centra il palo a portiere battuto. I titanici sono molto pericolosi in ripartenza e molto attenti in copertura. Al 33° cross dalla sinistra di Arlotti, Elefante tocca con un braccio, calcio di rigore ineccepibile.

Dal dischetto capitan Sabba calcia con precisione e realizza quello che sarà il gol partita. La Imolese tenta di reagire ma i sammarinesi sono ben messi in campo e controllano con autorevolezza gli avversari, sempre pronti a ripartire. Si chiude così un primo tempo molto ben giocato dalla Victor.

Victor San Marino
Il Rigore di Sabba

Victor San Marino: secondo tempo in controllo

Nel secondo tempo l’Imolese prova ad aumentare i giri ma la pressione dei rossoblu si concretizza solo in tantissimi cross sempre neutralizzati con disinvoltura da Pazzini. due le occasioni invece per i biancazzuri una con Benvenuti che imbeccato defilato sulla sinistra calcia malamente e l’altra per Lozza che imbeccato da Lattarulo, tra i migliori in campo oggi, calcia a giro troppo debolmente per impensierire il buon Adorni.

Sul versante opposto unico intervento senza patemi per Pazzini che mette ancora una volta i pugni su una violenta conclusione da fuori di Vlahovic. La partita i chiude senza particolari sussulti dopo ben 7 minuti di recupero.

Festa grande per la Victor che porta a casa tre punti fondamentali e si ritrova sempre lì a meno 1 dalla capolista Ravenna nella classifica molto corta di un girone estremamente combattuto. Domenica ad Acquaviva arriverà il Prato e i ragazzi di Cassani non vedono l’ora di ristabilire ancha la loro supremazia interna.

Il Tabellino dell’incontro