Violenta scossa di terremoto a Reggio Calabria | Avvertita anche a Messina

Alle 07.49 di stamattina una scossa di magnitudo 3.6 con epicentro a Samo ha messo in subbuglio la popolazione locale. 

Terremoto

Scuole chiuse a Samo. Epicentro registrato ad una profondità di 13,9 chilometri.

Incubo terremoto

Torna la paura terremoto. Questa mattina, alle 07.49, l’INGV ha registrato e segnalato un sisma di 3.6 di intensità. Epicentro segnalato a sud di Samo, piccolo comune in provincia di Reggio Calabriaad una profondità di 13,9 chilometri.

La scossa è stata avvertita distintamente in tutta la provincia. E’ stata avvertita anche a Messina. Attualmente non si segnalano danni a persone e cose. In via precauzionale le scuole a Samo per oggi resteranno chiuse. Panico tra la popolazione locale che è scesa in strada ed ha documentato tutto coi propri smartphone.

L’anno dei terremoti

Il 2023 è stato un anno abbastanza difficile sul fronte terremoti. Questa è la lista dei terremoti più forti che si sono registrati in Italia e nel mondo durante quest’anno.

Siria e Turchia

Era il 6 febbraio ed una serie di terremoti (la scossa più forte è arrivata addirittura ad una magnitudo di 7,8) hanno letteralmente distrutto vaste aree di Turchia e Siria. Il numero ufficiale dei morti non si è mai saputo con certezza. Si parla di 57 mila morti e oltre 121 mila feriti. Intere città e villaggi si sono letteralmente polverizzati in pochi secondi.

Foto FreePik Premium

Marrakech-Safi

Lo scorso 8 settembre ad essere colpito fu il Marocco, precisamente nella zona di Marrakech. La magnitudo in quel caso fu di 7.0. Anche in quel caso decine di edifici si sbriciolarono letteralmente in pochi secondi. A morire furono circa 2 mila 900 persone e i feriti circa 5 mila e 500.

Bradisismo

Ma il 2023 sarà ricordato anche per il risveglio dei Campi Flegrei e per il ritorno del bradisismo. Siamo in Campania in quel vasto territorio che abbraccia parte della città di Napoli e tutti i comuni flegrei (tra gli altri Pozzuoli e Bacoli). In verità questo vasto territorio è da sempre assai ballerino ma quest’anno si è ballato un po’ di più tanto che il governo centrale ha deciso di innalzare il livello di allerta e di approntare migliorie al piano di evacuazione. La popolazione locale ha vissuto momenti di vera apprensione, ci sono anche stati danni strutturali agli edifici e solo nelle ultime settimane la situazione pare essersi leggermente normalizzata. L’attenzione però resta alta.

Umbria

Anche tra Umbertide e Città di Castello quest’anno ci sono stati degli eventi sismici notevoli che hanno provocato danni e sfollati.

 

 

Una lista completa dei terremoti che si sono verificati quest’anno potete trovarla QUI

Impostazioni privacy