Raffreddore, influenza o Covid? Ecco quali sono i sintomi che ci aiutano a distinguerli

Con l’arrivo della stagione fredda, allo stesso tempo, arrivano anche i malanni di stagione. Senza dimenticare il Covid.

Ma siamo sicuri che, quando abbiamo la febbre o difficoltà respiratorie, il tutto sia dovuto solo ed esclusivamente al Covid? Come facciamo a distinguere i sintomi?

Malanni di stagione o Covid? Ecco quali sono i sintomi che ci aiutano a distinguerli
photo web source

Con l’aiuto degli esperti cerchiamo di capire al meglio come distinguere i sintomi.

Covid, il ritorno?

Il freddo, le temperature che si abbassano e l’influenza (insieme al raffreddore) che ci prendono al primo sbalzo di temperatura. Dopo due anni vissuti insieme alla nuova pandemia da Covid, la paura adesso, visto che sono state rimosse tutte le barriere di protezione individuale e non solo, a partire proprio dalle mascherine, è che ci sia di nuovo un boom di contagi.

Ma è davvero così? È davvero solo Covid? Per questo motivo, è necessario fare chiarezza, in particolare per quel che riguarda i sintomi, con l’aiuto degli esperti, per capire se siamo semplicemente influenzati, raffreddati o, nei casi più eclatanti, abbiamo contratto il Covid.

Nei giorni di festa, avvertono gli esperti, è prevista un’ondata di casi Covid in impennata, dovuta proprio agli assembramenti ed ai contatti ravvicinati fra più persone. Dal canto loro, gli specialisti raccomandano la vaccinazione (sia quella anti influenzale che il richiamo Covid), ma come dicevamo all’inizio, ciò che è necessario imparare a distinguere sono i diversi sintomi.

Covid, influenza, raffreddore e sindromi parainfluenzali hanno molti sintomi in comune. In tutti i casi, sono necessari trattamenti medici con farmaci ma, in alcuni casi, tuttavia, l’influenza e il COVID-19 possono comportare esiti gravi, in particolar modo per le persone anziane, i bambini e i soggetti immunocompromessi.

Malanni di stagione o Covid? Ecco quali sono i sintomi che ci aiutano a distinguerli
photo web source

Quali sono i sintomi che differenziano l’influenza dal Covid

A far paura, secondo gli ultimi bollettini dell’Istituto Superiore di sanità, è la nuova variante del Covid, chiamata Eris che, nel nostro Paese, co-circola con altri diversi ceppi ricombinanti riconducibili all’altra variante XXB.

Quali sono i sintomi più comuni? Febbre, sensazione di malessere generale, stanchezza, mal di gola, tosse, raucedine, mal di testa, dolori muscolari e dolori articolari. Anche se sono più rari, ma sono ancora segnalati, ci sono i sintomi come l’alterazione o la perdita del gusto e l’alterazione o la perdita dell’olfatto.

Ovviamente, l’unico modo per discriminare fra Covid e influenza e raffreddore resta quello di eseguire un tampone oro-rinofaringeo. I test sono raccomandati anche a chi vive con soggetti fragili che possono sviluppare la forma grave delle infezioni respiratorie. Gli esperti raccomandano, specie se si lavora in luoghi affollati, di tornare ad indossare la mascherina e, dall’altro lato, dove possibile, anche la vaccinazione.

Impostazioni privacy