Bonus revisione auto: ancora pochi giorni disponibili | Cosa sapere e come richiederlo

Ultime ore a disposizione per il bonus revisione auto relativo all’anno 2023. Con la fine dell’anno, infatti, si avvicina questa scadenza per tutti gli automobilisti.

Chi non avesse ancora provveduto, quindi, può fare richiesta per ottenere il bonus per il proprio veicolo relativo, ovviamente, alla revisione dello stesso.

Bonus revisione auto

La misura è prevista per ogni proprietario di veicolo che, però, ne faccia richiesta attraverso la piattaforma online dedicata. Di seguito tutto quanto devi sapere per non perdere i soldi.

Ultimi giorni per ricevere il Bonus revisione auto

Ancora pochi giorni a disposizione, quindi, per fare richiesta del Bonus revisione auto e non perdere questo incentivo introdotto, oramai, dal 2021. La revisione della propria automobile p una condizione necessaria per poter continuare a circolare.

Avere una auto efficiente in grado di rispondere senza problemi a qualsiasi sollecitazione significa garantire la sicurezza sulle strade, o almeno una parte di essa. Per queste ragioni la revisione del proprio veicolo è imposta per legge e prevede multe anche salate per chi non provvede a questa scadenza.

Questa operazione consiste in tutta una serie di controlli obbligatori ai quali sottoporre il proprio autoveicolo in centri autorizzati. A cadenza periodica si accerta, dunque, il livello di sicurezza del veicolo e anche le emissioni che devono rientrare in dei parametri prefissati per legge per non infierire sull’ambiente.

Revisione dell’auto che, ovviamente, è a pagamento e a carico del proprietario del veicolo. Per queste ragioni, per fronteggiare agli incrementi del costo della revisione presso i centri autorizzati, dal 2021 ad oggi, i governi che si sono succeduti,con l’articolo 1, comma 706, della legge n. 178/2020, nota come legge di bilancio, hanno introdotto e mantenuto il cosiddetto bonus revisione auto denominato in realtà: “bonus veicoli sicuri”.

Le richieste andranno fino ad esaurimento fondi

Per quanto rigarda l’anno ancora incorso, la scadenza, però, è come facilmente si puà intuire, vicina. C’è tempo, tuttavia, fino al 31 dicembre 2023 per fare richiesta dell’incentivo recandosi sulla apposita piattaforma online. Si tratta del rimborso per l’eventuale revisione che si sia portata a termine durante l’anno 2023.

revisione auto

Il costo delle revisione passato da 66,88 euro a 78,75 euro, viene così mitigato e mantenuto invariato grazie al bonus revisione auto.  La misura, quindi, introdotta per compensare questo incremento economico nei costi di revisione del proprio veicolo, non viene concessa in automatico ma, bensì, dietro richiesta del proprietario.

Questo si rende necessario, ovviamente, perché il bonus va a compensare l’incremento di spesa sostenuto individuato in 9,95 euro. E’ cura del proprietario del veicolo, quindi, comunicare l’eventuale revisione del veicolo effettuata nell’anno in corso e chiedere il rimborso di una parte della spesa contenuta.

Una scadenza, quindi, da non dimenticare considerando che il bonus ha una validità triennale e può essere richiesto per un singolo veicolo a motore e solo una volta. C’è naturalmente un limite delle risorse disponibili, fissate a 4 milioni di euro per ciascun anno, esaurite le quali non sarà più concesso l’incentivo.