Infarto e gruppo sanguigno | La scienza indica la nuova via per la prevenzione

Saper riconoscere i sintomi di una malattia cardiaca può salvarti la vita. Ma c’è una particolarità specifica che devi conoscere assolutamente.

Avere questo determinato gruppo sanguigno ti porta ad avere meno probabilità di avere un infarto. Lo sapevi?

Prevenire l’infarto grazie anche al gruppo sanguigno | Cosa dice la scienza
photo web source

Vediamo insieme di quale si tratta e come capire se, anche noi, abbiamo lo stesso gruppo sanguigno di cui si parla.

Infarto, un altro elemento per salvarti

Le malattie che possono colpirci sono sempre dietro l’angolo e, in un mondo che corre veloce, troppo spesso, non abbiamo tempo di pensare alla prevenzione (cosa sbagliatissima). Queste possono “venirci incontro” da un momento all’altro senza preavviso alcuno e, per questo motivo, dobbiamo essere preparati a rispondere alla loro aggressione.

La scienza va avanti e ci aiuta in questo senso, anzi ci dice ancora di più, come ad esempio, possiamo prevenire il rischio di un infarto, anche solo conoscendo il nostro gruppo sanguigno. Ma cos’è un infarto? Questi si verifica quando il flusso sanguigno che alimenta una parte del cuore viene improvvisamente interrotto. Questa interruzione può causare danni permanenti al muscolo cardiaco e persino mettere a rischio la vita.

Un infarto non viene così per caso. Ci sono diversi fattori di allarme quali ad esempio l’ipertensione, il colesterolo alto, il diabete, il fumo, l’obesità e la mancanza di attività fisica. Riconoscere questi sintomi di allarme, insieme anche al forte dolore al petto, alle difficoltà respiratorie, può aiutare a salvarci la vita.

Prevenire l’infarto grazie anche al gruppo sanguigno | Cosa dice la scienza
photo web source

Il gruppo sanguigno ci aiuta

Oggi la scienza ci dice anche altro. Chi è nato sotto un determinato gruppo sanguigno potrebbe avere meno probabilità di essere colpito da un infarto. La ricerca, pubblicata dall’American Heart Association, rileva che le persone con un gruppo sanguino A e B hanno più probabilità di incorrere in un infarto rispetto alle persone con il gruppo 0.

Rispetto alle persone con un gruppo sanguigno 0 – oppure 0 +, i gruppi A e B avrebbero l’8% di probabilità in più di infarto e il 10% in più di arresto cardiaco. Una ricerca che è solo all’inizio e sulla quale gli studiosi stanno approfondendo ogni singolo dettaglio per avere il perché di questo fenomeno molto particolare.

Ma, in attesa di questa specificità, la prevenzione resta sempre l’arma vincente.

Impostazioni privacy