Chiara Ferragni indagata | Tutte le novità sul caso che ha sconvolto l’opinione pubblica

Chiara Ferragni
Chiara Ferragni. Foto Web Source

Più passano i giorni più la situazione si aggrava. Periodo nero per l’influencer. Ecco un rapido resoconto della vicenda.

Dall’ “errore di comunicazione” all’iscrizione nel registro degli indagati. Tutto sull’affare Ferragni.

Le novità

Partiamo subito con le novità del giorno. Che per Chiara Ferragni e l’azienda Balocco sono tutt’altro che positive. Dopo aver esaminato le carte raccolte dall’Antitrust e dopo aver avuto accesso ad alcune mail contenute in una relazione della Guardia di Finanza il procuratore aggiunto Eugenio Fusco ha deciso di iscrivere nel registro degli indagati Chiara Ferragni ed Alessandra Balocco (che dell’azienda è presidente ed amministratore delegato).

Le accuse sono di truffa aggravata. Ricordiamo che la vicenda è legata alla vendita di un pandoro griffato (cioè sul quale era stato apposto il logo di Chiara Ferragni) e su un’operazione di beneficenza poco chiara. In pratica Chiara Ferragni aveva fatto credere ai suoi followers che comprando il pandoro Balocco firmato da lei si sarebbero raccolti fondi da destinare all’Ospedale Regina Margherita di Torino.

Il famoso pandoro Balocco by Chiara Ferragni

In realtà si è poi scoperto che la donazione era già stata fatta da Balocco mesi prima che il pandoro fosse messo in vendita. Non solo! Si è venuto a sapere che la Ferragni per questa situazione ha percepito dei compensi.

Caduta libera

Per questa situazione Chiara Ferragni sta subendo delle conseguenze notevoli. Dall’inizio della vicenda ad ora ha già perso più di 250 mila followers e tanti contratti con brand importanti uno su tutti Coca Cola. Della celeberrima azienda la Ferragni sarebbe dovuta essere la testimonial per il 2024 ma l’accordo è saltato e gli spot già girati non saranno mai messi in onda.

Oltre a questo si è scatenata contro la “Blond Salad” una vera e propria tempesta mediatica. Sono ben pochi i suoi colleghi che osano difenderla, del resto è difficile difendere una persona che ha fatto della beneficenza un business. E tantissimi sono i followers che si sentono traditi dalla loro eroina.

Le dichiarazioni

Dal canto suo Ferragni ha dichiarato: “Ho sempre agito in buona fede e sono certa che ciò emergerà dalle indagini in corso“. Ed ha poi aggiunto: “Ho piena fiducia nell’attività della magistratura e con i miei legali mi sono messa subito a disposizione per collaborare e chiarire ogni dettaglio di quanto accaduto nel più breve tempo possibile“. “Sono, invece, profondamente turbata per la strumentalizzazione che una parte dei media sta realizzando, anche diffondendo notizie oggettivamente non rispondenti al vero”.