San Marino, arriva l’open day straordinario per i vaccini contro l’influenza stagionale

L’influenza è nel suo picco. Tantissime sono le persone che sono a letto ammalate o che hanno sintomi riconducibili all’influenza.

Cosa fare, allora, per proteggersi? I medici lo hanno più volte detto e consigliato: bisogna vaccinarsi.

San Marino, arriva l’open day straordinario per i vaccini contro l’influenza stagionale
photo web source

A San Marino ci sarà, proprio per questo, un open day straordinario. Vediamo di cosa si tratta.

Influenza? No grazie!

Guardare alla propria salute non è stato mai così utile e necessario. Dopo tre anni dove il Covid ha fatto paura proprio a tutti e dove la vaccinazione è stata resa obbligatoria quanto necessaria per difenderci da questo piccolissimo nemico invisibile, ad oggi possiamo affermare che lo abbiamo messo sotto controllo.

Ma siamo sicuri che sia bastato? In effetti, contro il Covid e contro qualsiasi altro tipo di virus o batterio non bisogna mai abbassare la guardia e, in questo periodo, lo stesso discorso vale anche per il virus influenzale. Sì, perché è stato proprio durante le feste di Natale e, in particolare, a cavallo con il Capodanno, che in tantissimi si sono ritrovati a passarlo a letto proprio a causa della febbre.

San Marino, arriva l’open day straordinario per i vaccini contro l’influenza stagionale
photo web source

L’open day straordinario a San Marino

Cosa fare allora? La cosa più semplice quanto utile: vaccinarsi. A San Marino, infatti, è in programma una nuova giornata straordinaria di open day proprio per vaccinare chi non l’ha ancora fatto. Il prossimo 18 gennaio, dalle 9 alle 14, al punto vaccini dell’Ospedale di Stato, al piano -1 della Palazzina Ex Casa di Riposo, si potrà ricevere l’immunizzazione. L’ISS consiglia di effettuare la prenotazione tramite CUP, telefonando al numero 0549.994889 per evitare possibili attese.

A chi è riservato o destinato il vaccino antinfluenzale in questo speciale open day? Alle persone fragili e a tutti gli assistiti con età superiore ai 65 anni. Per tutte le altre fasce di cittadini, si ricorda che è sempre possibile ricevere la vaccinazione richiedendola al proprio medico di base e contattando i tre centri sanitari. Saranno previste, anche, vaccinazioni a domicilio per chi è impossibilitato a muoversi a causa di motivi di salute.

Un’occasione che vale la pena cogliere e da non lasciarsi sfuggire, perché è meglio proteggersi e proteggere chi ci sta intorno.