San Marino cresce la domanda di sanità: 55 strutture operanti ed il numero destinato a crescere

L’attenzione alla salute un tema sentito, negli ultimi anni, trova terreno fertile anche a San Marino. Sono almeno 55, infatti, le strutture private.

Con l’arrivo e poi, fortunatamente, il superamente della pandemia, anche se bisogna comunque mantenere l’attenzione ancora alta, l’attenzione alla salute è cresciuta.

San Marino sanità

Sono almeno 55, di fatti, le strutture sanitarie qui nella Repubblica di San Marino e la domanda cresce sempre di più fino a ragiungere i milioni di euro.

San Marino 55 strutture operanti ed altre che dovranno nascere

E’ chiaro che l’avvento della pandemia che si è abbattuto su tutta l’umanità come una mannaia ha preso tutti alla sprovvista, nessuno mai avrebbe infatti, potuto immaginare che ci si trovasse dinanzi ad una emrgenza simile capace di mietere vittime su vittime.

La conseguenza, anche naturale, dunque, è stata una attenzione sulla salute sempre in aumento e di conseguenza una attenzione particolare per quanto riguarda le strutture mediche e sanitarie.

Uno degli scotti maggiori, forse, durante la pandemia è stato proprio quello della carenza delle strutture e del personale medico in grado di fronteggiare in maniera efficiente una crisi così grave quale appunto il covid 19.

Anche nella Repubblica di San Marino, ovviamente, l’attenzione ed i riflettori puntati sulla sanità e sulle sue strutture mantengono un interesse comune molto alto. Sul Titano, infatti, come del resto in buona parte dell’intero pianeta, sono cresciute quasi a dismisura le assicurazioni sanitarie.

Ad essere cresciute, poi, sono anche il numero delle strutture private in ambito sanitario. Per quanto riguarda il Titano, infatti, in particolare, sono 55 le strutture private che operano su tutto il territorio. Dati, naturalmente, forniti dall’Authority Sanitaria che certifica un trend di crescita in maniera del tutto esponenziale.

L’analisi dettagliata delle strutture sanitarie già in essere ed operative, ci restituisce, un numero di gran lunga maggiore per quanto riguarda gli studi dentistici. Sono presenti, però, allo stesso modo, anche due cliniche private ed almeno una decina di poliambulatori.

Non solo sammarinesi ma per di più italiani e stranieri

Il dato che, in maniera inoppugnabile, risalta subito ad un primo colpo d’occhio è quello che la domanda è ancora alta e presto altre strutture sanitarie si andranno ad aggiungere a quelle già esistenti.

Non solo nuove strutture, quindi, ma anche ampliamento di alcune realtà già operanti sul territorio. Sono almeno 4, infatti, le domande di apmliamento giunte nel corso del 2023 così, come ribadisce il dirigente Claudio Muccioli.

sanità

Un numero che, stando al trend, di cisuro continuerà a crescere nei prossimi mesi. Ci sono, addirittura, altre due strutture sanitarie in fase di valutazione che dovrebbero sorgenre prossimamente a Falciano e Cailungo.

Aumento di strutture sanitarie e dell’attenzione verso tutto quanto è salute e sanità che trova conferma anche per quanto riguada l’iscrizione all’oridine dei medici. Quest’ultima, infatti, ha raggiunto e superato le 500 unità. Un numero che va quasi a raddoppiare quello degli anni precendenti.

L’utilità delle strutture sammarinesi, naturalmente, va a confermarsi anche nel numero di utenti serviti durante l’anno. Per le strutture del Titano, infatti, non ci sono solo pazienti di San Marino ma per lo più si vanno a servire cittadini italiani e stranieri.

Eppure la domanda è talmente alta che, addirittura, molte struttire non possono permettersi di pubblicizzare i sevizi che offrono dovendosi affidare al passaparola ed altri espedienti. Il problema del reperimento degli spazi semrerebbe esere all’ordine del giorno e, forse, quello che più necessità di risposte immediate.

Impostazioni privacy