Colazione e tutti a scuola | Ecco il segreto per rendere al meglio

Per iniziare bene la giornata una buona colazione è importante. E anche i più piccoli ne hanno bisogno. Ecco le alternative migliori.

Partire con una buona colazione è importante anche per i bambini. Foto Web Source

Non è mai troppo presto per insegnare ai bambini ad avere delle sane abitudini alimentari. Questo però non significa mangiare cose noiose! Ci sono tantissimi piatti sfiziosi ma nutrienti che possiamo offrire ai più piccoli.

Colazione da re

Un vecchio detto recita: “colazione da re, pranzo da principe, cena da povero” per sottolineare il fatto che la colazione è sicuramente il pasto più importante della giornata. E questo vale a tutte le età!

Anche i bambini che vanno a scuola hanno bisogno di iniziare la giornata con la carica che solo una buona colazione può garantire loro. Ma qual è la colazione migliore per i più piccoli?

Cosa far mangiare ai bambini?

Chiaramente il nostro è un discorso generico e che riguarda i bambini di scuola dell’infanzia e delle elementari visto che, di norma, dalle scuole medie in poi i ragazzi si autogestiscono per cui non c’è bisogno di pensare a cosa preparare loro.

Ogni bambino ha i suoi gusti, ognuno ha le sue preferenze. Ed è assolutamente normale che esistano dei bambini che al mattino prediligono alimenti salati e non amino particolarmente mangiare quelli dolci.

Questo va benissimo! E ci sono tantissime cose che i bambini potranno mangiare a colazione. Un esempio possono essere le uova (frittatina, uova strapazzate) o anche un piccolo panino con del formaggio o del prosciutto.

Se sono più dei tipi dolci e da dolce allora la scelta è davvero vasta. Chiaramente si segue lo stesso criterio degli adulti. Un pasto bilanciato deve contenere carboidrati, grassi e proteine. Ovviamente le quantità vanno tarate sul singolo bambino.

Dolce o salata, la colazione è un pasto importantissimo. Foto Web Source

I genitori che amano cucinare possono proporre una fettina di dolce accompagnata da un po’ di frutta e da un bel bicchiere di latte ( o di bevanda vegetale ma, in quest’ultimo caso non bisogna esagerare! Perché le bevande vegetali sono spesso molto proteiche e sovraccaricare i bambini di proteine non è il massimo).

Anche una fetta di pane con crema spalmabile o marmellata è cosa buona e giusta. Nulla quaestio sul classico latte e cereali e anche lo yogurt, se gradito (evitando quello greco per lo stesso motivo delle bevande vegetali), può andar bene.

Ma il vero segreto è uno solo

Anche se, come abbiamo visto, le alternative da proporre ci sono e sono tutte valide e saporite la regola da seguire è una sola: ascoltare e rispettare. I bambini non sono altro che esseri umani in formato ridotto e come tali hanno un organismo che è una macchina perfetta.

Anche i bambini, come gli adulti, hanno i loro tempi, le loro esigenze ed anche loro vanno ascoltati. Così come esistono degli adulti che al mattino non hanno fame esistono anche dei bambini che non sentono il bisogno di mangiare.

Non è male, non è grave e non c’è nulla di cui preoccuparsi! Stressarli e costringerli a nutrirsi è quanto di più sbagliato si possa fare perché potremmo innescare effetti sgradevoli come la nausea, il vomito o, più banalmente, potremmo scatenare delle gran belle crisi di pianto che rallenterebbero di sicuro le nostre corse mattutine.

Dunque se i bambini non hanno fame basta dar loro un bel bicchiere d’acqua fresca e solo se lo gradiscono un frutto o un piccolo panino farcito (farcia dolce o salata è indifferente) da mangiare in casa o lungo il tragitto verso la scuola.

Ricordate sempre che a scuola si fa merenda è che la merenda si fa sempre durante le prime ore di lezione. Insomma i bambini non resteranno certo a digiuno!

Impostazioni privacy