Pagare con la carta di credito sta diventando “di moda” | Ecco dove lo si fa di più

Sta diventando una sorta di trend del momento, anche se si presenta come la forma di pagamento più giusta da fare.

Meno contanti che girano (ipoteticamente) meno rapine e pericoli si incorrono. Ma siamo sicuri che sia sempre così?

Pagare con la carta di credito sta diventando “di moda” | Ecco dove lo si fa di più
photo web source

E in Italia come siamo messi a livello di pagamenti elettronici? Cerchiamo di capire meglio.

La carta di credito si fa largo

Quando pensiamo ai pagamenti elettronici, il concetto di carta di credito subito ci salta alla mente: pagamento facile, veloce e senza impiego di contanti. Potremmo definirlo il “vero e proprio pagamento del futuro”. Ma siamo sicuri che sia sempre stato così facile e semplice? O meglio: tutti sappiamo usare un pos ed una carta di credito? Procediamo con ordine.

Partiamo dal presupposto che, nel solo anno 2023, in Italia i pagamenti elettronici sono cresciuti del 35%, mentre l’uso dello scontrino (e quindi del pagamento in contante) è sceso ancora, passando da una media di 40€ ad una di 37€. Un trend positivo diranno in molti, ma siamo sicuri che sia sempre stato così?

La tendenza a pagare senza contanti si sta espandendo, piano piano, in ogni settore ed è maggiormente utilizzato nel Nord Italia e al centro, un po’ meno nel resto del Paese. Dalle attività più tradizionali, ai servizi, come quelli degli avvocati ad esempio, ma anche nelle attività di intrattenimento, l’uso del pagamento con carta sta prendendo piede.

Pagare con la carta di credito sta diventando “di moda” | Ecco dove lo si fa di più
photo web source

Le città dove il Pos ha la meglio

Stando ai dati di “Osservatorio Città Cashless 2023” di SumUp, e come spiega anche SkyTg24, ci sono alcune città d’Italia ed alcune zone dove i pagamenti in carta sono aumentati più del previsto: sono a Venezia (con il 163% in più rispetto al 2022) e a Marghera (con il 158% in più). Seguono, però, altre città come Milano (con un trend in salita al 124% in più nell’uso della carta), Bologna (con il 118% in più) e, a sorpresa, Palermo (con il 108% in più).

Chiude la top 10 la città di Roma con il suo +90%. Pagare con contanti, ovviamente, sempre si può, ma lo si fa sempre meno spesso e con una somma sempre minore. C’è, anche, chi sceglie di pagare con carta anche queste piccole spese, contribuendo così alla sempre minor circolazione di denaro.

Un esempio? La zona di Napoli in cui si paga di più senza contanti è il Lungomare e il porto civile (con un + 68,7%), mentre per trovare il ticket medio con il valore minore occorre andare in pieno Centro Storico.