Dieta mediterranea e lotta ai Tumori | La scienza ha le idee chiare

In molti lo hanno definito “il male del secolo”, che non guarda in faccia al genere o all’età anagrafica. È il tumore.

Un male che colpisce donne, bambini, uomini, anziani…non guardando in faccia a nessuno. Sono anni che la scienza si interroga sul perché e, soprattutto, su come prevenire un tumore.

Come la dieta mediterranea può aiutare nella lotta al tumore e prevenirlo
photo: fondazione Umberto Veronesi

Dal canto nostro, noi possiamo fare molto anche nel nostro quotidiano. Scopriamo insieme come.

Un’alimentazione corretta per prevenzione

Un male che ti distrugge piano piano, prima fisicamente e poi anche psicologicamente. È stato definito, dalla medicina e dalla società, “il male del secolo” e, da anni, si studia e si sperimenta una cura per poterlo prevenire. Stiamo parlando del tumore, di queste cellule de nostro corpo che, senza una spiegazione, ad un certo punto, impazziscono e vanno in circolo nel nostro stesso organismo, infettando e causando danni anche ad altri organi.

La scienza sta progredendo da quando ha iniziato i suoi studi su questo e, per alcuni di questi tumori, sono state anche trovate cure per rallentarne se non bloccarne la loro diffusione. Ma, al di là della scienza, la domanda sorge spontanea: cosa possiamo fare noi per prevenire l’insorgenza di un tumore?

Sembra una domanda assurda alla quale è, al tempo stesso, impossibile dare anche una risposta. invece non è proprio così. Sapevi che, anche la nostra alimentazione può influire per quel che riguarda l’insorgenza di un tumore? Ovviamente, il cancro ha molte più cause, a partire da quella di carattere genetico.

Ma la scienza, fra le altre cose, afferma anche che possono essere evitati seguendo una corretta alimentazione o modificando in modo retto quella che già facciamo. Alcuni hanno idee abbastanza chiare su come, ad esempio, un limitato consumo di carne rossa e lavorata, insieme a molti altri ingredienti grassi, zuccherati, alcool ecc…possano aiutare a prevenire alcune forme di questo brutto male.

Alcuni cibi della dieta mediterranea aiutano a prevenire il tumore

In un articolo di “IoDonna”, la giornalista Eliana Liotta ha parlato, proprio di questo argomento, con Lucilla Titta, coordinatrice del programma Smartfood allo Ieo-Istituto europeo di oncologia. Partiamo dal presupposto che nessun alimento, da solo, può prevenire la malattia, ma un miglior bilanciamento e una dieta mediterranea, per quanto variegata possibile, può aiutare a prevenirlo.

Come la dieta mediterranea può aiutare nella lotta al tumore e prevenirlo
photo web source

Una base vegetale, con cereali, frutta fresca e secca, verdure, legumi e olio, insieme anche ad un consumo di pesce e latte (anche se in maniera moderata) è alla base di una dieta mediterranea ottima, mettendo affianco un consumo moderato (come dicevamo) di carne rossa. Sono 5 gli alimenti che, “se pure non esercitassero nell’organismo la funzione antitumorale individuata in laboratorio, proteggerebbero comunque la salute nel suo insieme” – spiega.

Sono i broccoli, i pomodori, le noci, i legumi e i frutti di bosco. Vediamoli insieme nel dettaglio:

  • Broccoli: possono comportarsi come una sorta di pesticida che uccide le cellule neoplastiche, poiché sono fonti di composti vegetali che aiutano le nostre cellule;
  • Pomodori: nei Paesi dove si consuma pomodoro in abbondanza è più bassa che altrove l’incidenza del cancro alla prostata, grazie a quelle che sono le riserve di licopene che ha tantissime proprietà antiossidanti;
  • Legumi: sono ottime fonti di fibra, collegata alla prevenzione del cancro del colon- retto;
  • Noci: alcuni composti vegetali in esse contenuti, come gli ellagitannini, sono in grado di ridurre nell’apparato digerente la capacità del cancro di crescere e moltiplicarsi;
  • Frutti di bosco: riducono gli stati infiammatori nel nostro organismo, grazie alle fibre e le antocianine.
Impostazioni privacy