La Malattia X fa tremare l’OMS: nuovo rischio pandemia? Secondo gli studiosi è 20 volte più potente del Covid-19

La Malattia X, una nuova minaccia che incobe sull’umanità, ben 20 volte più potente del Covid 19 è l’allarma dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ci sarebbe, dunque, un nuovo virus all’orizzonte con un ulteriore rischio pandemia, quale spada di Damocle sull’umanità, questa, però, potrebbe essere davvero devastante.

La Malattia X

Ad affermarlo è Tedros Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS, al World Government Summit di DubaI, avvertendoci che non siamo pronti a fronteggiare la minaccia.

E’ la Malattia X la nuova grande minaccia per l’umanità

L’OMS ha incluso la malattia X nella sua lista di priorità di ricerca, a causa della crescente preoccupazione per il potenziale di una malattia sconosciuta e altamente patogena che potrebbe diffondersi rapidamente.

La ragione principale per cui gli scienziati sono preoccupati riguardo alla malattia X è che i patogeni possono mutare nel tempo, diventando sempre più resistenti ai farmaci e più difficili da combattere. Inoltre, le nuove malattie possono emergere a causa di svariati fattori, come la deforestazione, la perdita di habitat degli animali selvatici o la sopravvivenza prolungata in ambienti artificiali come gli ospedali.

La SARS (Sindrome Respiratoria Acuta Grave) e l’influenza aviaria sono esempi di malattie che sono emerse in passato e che hanno avuto un impatto significativo sulla salute pubblica. La malattia X rappresenta il potenziale di una futura minaccia simile. La OMS ha stabilito che la malattia X sarà probabilmente causata da un virus precedentemente non identificato o da un agente patogeno di un altro tipo.

Questo significa che potrebbe essere difficile per i medici riconoscerla e trattarla efficacemente all’inizio. Di conseguenza, le strategie di prevenzione e di controllo potrebbero richiedere tempo per svilupparsi.

L’allarme degli scienziati e le possibili conseguenze

Gli scienziati stanno lavorando per cercare di comprendere meglio la natura della malattia X e per prepararsi a una possibile futura epidemia o pandemia. In particolare, stanno cercando di sviluppare nuovi test diagnostici, nuovi trattamenti e nuovi vaccini per combattere la malattia X, una volta riconosciuta.

Tedros Ghebreyesus
Tedros Ghebreyesus direttore generale dell’OMS

La malattia X è, al momento, una teoria scientifica che è stata messa in discussione per la prima volta nel 2018 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La teoria suggerisce l’eventualità di un’epidemia o pandemia di una malattia sconosciuta che potrebbe avere gravi conseguenze per l’umanità.

La OMS ha incluso il nuovo virus nella sua lista di priorità di ricerca per il 2018. Sebbene la malattia X sia una minaccia potenziale, gli scienziati concordano sul fatto che non ci sia motivo di panico. È importante investire nella ricerca e nella preparazione per affrontare questa eventualità, ma allo stesso tempo è fondamentale evitare allarmismi inutili.

La malattia X è un promemoria del fatto che le malattie emergenti possono colpire l’umanità in qualsiasi momento. Il mondo globalizzato, la deforestazione ed un clima mutato sarebbero, poi, le condizioni ideali per il nuovo virus di diffondersi in un battito di ciglia in tutto il mondo.

E’ fondamentale, quindi, continuare a sostenere la ricerca scientifica e ad adottare pratiche appropriate di prevenzione e di controllo delle malattie per proteggere la salute pubblica a livello globale. Lavorando insieme, possiamo affrontare efficacemente nuove minacce alla salute e proteggere il benessere di tutti.