Sisma Centro Italia | Scosse avvertite per tre giorni

La terra continua a tremare nel Centro Italia. Una scossa di terremoto è stata avvertita e registrata, ieri, in Emilia Romagna.

Intorno alle ore 15.50, una scossa di terremoto è stata registrata in provincia di Parma. Vediamo insieme dove nel dettaglio.

Sisma Centro Italia | Per tre giorni, scosse avvertite in provincia di Parma
photo web source

Una profondità di circa 20 km. Cosa è successo.

Terremoto nel Centro Italia

Il Centro Italia continua ad essere soggetto a uno sciame sismico che va avanti già da qualche tempo. L’ultima scossa di terremoto la si è avuta proprio in Emilia Romagna, in provincia di Parma, due giorni fa. Una scossa di magnitudo 3.3, che è stata registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

La provincia di Parma era già stata, nei giorni antecedenti a questo terremoto, già sottoposta ad altri movimenti tellurici: sei giorni fa, infatti, nell’epicentro dei comuni di Langhirano, Calestano, Fornovo di Taro, erano stati registrati alcuni terremoti anche se di lieve entità. Ma la giornata di martedì, 13 febbraio, ha visto la terra tremare più del previsto.

Una scossa di 2.4 gradi è stata avvertita e registrata alle ore 11.40 a Calestano, preceduto alle ore 7,36 da una di 2.5 gradi nuovamente a Langhirano. Ma ecco che la terra è tornata ancora una volta a tremare nella giornata di ieri, questa volta con epicentro a Felino, sempre nella provincia di Parma.

Sisma Centro Italia | Per tre giorni, scosse avvertite in provincia di Parma
photo web source

La terra ha tremato in provincia di Parma

Una scossa più forte delle altre, pari a 3.3. gradi della scala Richter e con una profondità di 18 km. Questa è stata avvertita dalla popolazione intorno alle ore 15.50. ma non è stata la sola perché, nel giro di circa 10 minuti, una scossa di replica, di magnitudo 2.6 è stata nuovamente registrata con epicentro, questa volta, a Langhirano.

La popolazione ha nettamente avvertito la scossa tanto che sono state decine le persone che, per la paura si sono riversate in strada e sono stati diversi anche gli interventi dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile, ma al momento non si sono registrati danni a persone o cose.

L’allerta, nei comuni interessati dal sisma, resta comunque alta.