Buoni pasto truffa: Ticket Restaurant è nei guai | Sequestro shock da 20 milioni di euro

Buoni pasto truffa: sequestrati 20 milioni di euro, indagata la Edenrer Italia srl la società dietro a Ticket restaurant.

La procura di Roma, intanto, apre una inchiesta ufficiale iscrivendo nel registro degli indagati i vertici della società e sequestra 20 milioni di euro.

Buoni pasto truffa
Photo web source

L’inchiesta è coordinata dal pm Carlo Villani, la Edenred Italia, la società dietro Ticket Restaurant, sarebbe in grossi guai. Di seguito cosa è successo e cosa si conosce.

Buoni pasto truffa ecco cosa c’è dietro

Come un fulmine a ciel sereno, arriva l’inchiesta della Procura di Roma sui vertici dell’azienda ma,soprattutto, arriva il sequesto milionario nei confronti della società. La Ticket Restaurant, oramai, sembrava non avere concorrenza.

La società aveva spiegato le vele, le sue campagne pubblicitarie, del resto, sono fortunatissime e indovinate. Proprio quando, la nuova pubblicità, stava già dinventando il tormentone, arriva questa tegola a interrompere la galoppata solitaria della Edenred Italia.

Il buono pasto 100% digitale, superflessibile, 100% deducibile che puoi utilizzare dappertutto, recitano così, le sue campagne pubblicitarie ed i suoi testimonial, sembrerebbe aver fatto il paso più lungo della gamba.

Nei guai, infatti, finoscono quattro persone tra i vertici dell’azienda ma, soprattutto, la società stessa, la Edenred Italia Srl appunto. Le accuse sono di quelle pesanti, si parla di turbativa d’asta in concorso e illeciti amministrativi ma, soprattutto, si parla di truffa.

Accuse pesanti si leggono nel fascicolo d’inchiesta

Con queste motivazioni, dunque, la Procura di Roma apre un’inchiesta e con questi capi d’accusa ha iscritto alcune persone nel registro degli indagati. A scatenare il putiferio ci sarebbe stata la denuncia da parte di un’altra società operante nello stesso settore.

buoni pasto
buoni pasto – photo web source

Nel campo delle emissioni dei buoni pasto, infatti, questa società concorrente avrebbe chiesto di svolgere accertamenti sulla Edenred. Sotto accusa ci sarebbero, in particolare, alcuni bandi di gare.

L’ultima gara, finita sotto la lente di ingrandimento, sarebbe quella per l’aggiudicazione del Lotto/7 – Lazio. Una attenta verifica, ovviamente, verrà fatta anche su tutte le altre gare per le convenzioni sui buoni pasto ai quali Ticket Restaurant ha preso parte.

“È dimostrato che Edenred per mezzo dei soggetti agenti – si legge nel decreto di sequestro firmato dal gip di Roma -, attraverso gli artifici e raggiri, ha indotto Consip ad attribuire alla società stessa il punteggio massimo affinché risultasse legittimata a stipulare la Convenzione per i Buoni Pasto della PA.” accuse pesanti che si possono leggere in questo stralcio del fascicolo.

La replica dell’azienda non si fa attendee, anche se sembrano le classiche parole di circostanza, con le quali si da piena fiducia alla magistratura.