Far West a Napoli: un uomo si barrica in casa e spara | Ecco chi era e come l’hanno preso

Sembrava essere un ordinario pomeriggio alla periferia Est di Napoli, quando all’improvviso tutto è drasticamente cambiato.

Un uomo ha iniziato a sparare colpi di pistola dalla sua abitazione in direzione strada. Immediata è stata la chiamata ai soccorsi e alle Forze dell’Ordine.

A Napoli Est, un uomo si barrica in casa e spara | Bloccato dopo diverse ore
Vincenzo Iovine, l’uomo che ha sparato dalla sua abitazione – photo: corrieredelmezzogiorno

Circondata l’area e interdetta al traffico, solo dopo alcune ore l’uomo è stato bloccato. Cerchiamo di capire insieme cosa è successo.

Pomeriggio di paura

Un’escalation dopo l’altra: cosa sta succedendo? Nel giro di pochi giorni, due casi a Napoli e alcuni anche in altre zone d’Italia: recrudescenza? O qualcosa di molto più grave? Stiamo parlando di persone che, apparentemente senza motivo (o con una grave motivazione alle spalle) “sparano” dai balconi o dalle finestre delle loro abitazioni in direzione strada, non curanti della possibilità di poter ammazzare qualcuno.

Questo è ciò che è successo venerdì pomeriggio, a Ponticelli, periferia Est della città di Napoli. In una delle zone più difficili e complesse del quartiere, il rione Conocal, un uomo di 64 anni ha iniziato a sparare con la sua arma, dopo essersi barricato in casa. Immediatamente allertate le Forze dell’ordine, che sono intervenute ed hanno bloccato la strada e interdetto il passaggio a persone e automobili.

Stando a quanto racconta anche Fanpage, è stato un pomeriggio di allerta per la zona e, soltanto intorno alle ore 15.30, Vincenzo Iovine è stato bloccato dagli agenti della Polizia che sono riusciti a salire per le scale del palazzo dove l’uomo abitava e a bloccarlo. Arrestato, e da alcuni controlli effettuati, l’uomo ha dei precedenti penali per reati di rapina, spaccio di stupefacenti e, non in ultimo, il porto d’armi.

Vincenzo Iovine arrestato
photo web source

Napoli Est sotto assedio

I poliziotti hanno anche sequestrato l’arma con la quale l’uomo ha sparato: un vecchio revolver calibro 38. Sono state allertate anche le unità operative di pronto intervento, che sono specializzate in questo tipo di situazioni, molto simili anche a quelle di terrorismo. Anche il negoziatore della polizia è intervenuto sul posto per poter trattare con l’uomo. Al momento, ancora non sono chiari i motivi del perché l’uomo abbia compiuto un gesto simile.

Come dicevamo all’inizio, non si tratta del primo caso di “spari dalla finestra” nella zona Est della città di Napoli. Qualche giorno fa, a San Giovanni a Teduccio, una guardia giurata ha sparato  colpi di pistola, prima verso la strada sottostante la sua abitazione, poi ha ucciso sua moglie con un coltello e, infine, ha rivolto l’arma contro se stesso e si è tolto la vita.