San Marino cambia: gratta e Vinci e Videolottery arrivano le novità

E’ entrato in vigore lo scorso 29 febbraio un decreto delegato relativo ai giochi. Ci sono novità e più controlli in tema ludopatia.

Sono entrate in vigore norme più stringenti in tema di ludopatia e gioco d’azzardo. Foto Web Source

Saranno introdotte nuove slot machine ed anche un nuovo gioco di stato. Tutte le novità del decreto delegato.

Nuove norme sul gioco

E’ stato approvato lo scorso 29 febbraio un decreto delegato che si occupa di gioco. In particolar modo del mondo delle VLT (Videolottery), del contrasto alla ludopatia e di tutte le misure da mettere in campo sui due temi. Ma c’è anche una piccola novità.

E’ stato introdotta una lotteria nazionale ad estrazione istantanea, una definizione aulica del famosissimo gratta e vinci. Questo gratta e vinci in particolar modo sarà il primo nato in terra sammarinese. Nome, costi e modalità di gioco saranno forniti in seguito.

Secondo Marco Gatti che rappresenta la Segreteria di Stato la possibilità di creare un gratta e vinci di stato ci sarebbe. E non si tratterebbe di un’idea insensata: “potrebbe introdurre introiti che non arrivano ora da quelli italiani” che pure vengono venduti a San Marino.

Insomma siccome i gratta e vinci sono molto apprezzati dagli abitanti della Repubblica di San Marino tanto vale che i soldi spesi in questa attività vadano a rimpinguare le casse dello stato invece che quelle dello stato italiano.

Gioco pulito

Novità anche sul fronte delle videolottery. Per contrastare il fenomeno della ludopatia sono state introdotte delle nuove slot machine. In queste nuove slot la puntata minima sarà di 20 centesimi e la massima di un euro. Si potrà vincere al massimo una cifra pari a 250 volte la puntata effettuata. Insomma cifre non altissime in modo da non incentivare il gioco compulsivo.

Sono state introdotte delle norme per rendere quanto più innocuo possibile il gioco d’azzardo. Foto Web Source

Saranno tecnologicamente molto avanzate le nuove slot. Saranno infatti dotate di connessione ad internet grazie alla quale ognuna di esse sarà controllabile e controllata dall’ Ente di Stato dei Giochi della Repubblica di San Marino.

Questo controllo da remoto è molto importante perché permetterà di bloccare gli apparecchi, monitorarne l’utilizzo durante determinate fasce orarie e generare messaggi di avviso contro la dipendenza che appariranno sugli schermi delle slot.

Pare che con le nuove slot non sarà possibile effettuare più di 300 partite all’ora e non si potranno perdere più di 50 euro.

Insomma se da un lato si vuole puntare sul gioco per generare più entrate nelle casse dello stato dall’altro si cerca un modo per tenere a bada l’abuso che dei giochi d’azzardo si può fare e quindi per evitare il triste e pericoloso fenomeno della ludopatia.