Eventi climatici estremi: queste regioni rischiano grosso, l’allarme degli esperti

Fino a qualche anno fa l’argomento eventi climatici estremi era un tema solo della tv, oggi sempre di più lo viviamo sulla nostra pelle.

Il tema degli eventi climatici estremi, temporali spaventosi, alluvioni, venti forti e peggio ancora, ci riguarda da vicino tutti i giorni o quasi.

eventi climatici estremi

Alcune regioni italiane sarebbero più esposte a questi rischi. Uno studio Enea, pubblicato in questi giorni, traccia una mappatura puntuale delle regioni a rischio eventi climatici estremi.

Eventi climatici estremi l’Italia rischia

Un evento metereologico estremo è uno di quei fenomeni naturali come possono esserlo temporali, vento, grandinate che, però, risultano decisamente più violenti ed intensi capaci di arrecare gravi danni alle persone ed all’ambiente dove hanno origine.

I cambiamenti climatici sono alla base di questi nuovi fenomeni metereologici. Le alluvioni, del resto, delle ultime ore a Dubai, o quelle avvenute precedentemente in altri paesi del mondo ed anche in alcune regioni italiane sono la prova che tutto ciò sia reale.

Da argomento per gli addetti ai lavori, il clima che muta ed il surriscaldamento globale, sono diventati un problema quotidiano vicino alla vita delle persone. Pur correndo ai ripari, cosa che al momento sembra davvero remota da parte dei governi mondiali, la situazione non tornerà immediatamente come prima.

Ci saranno anni in cui, quindi, dovremmo purtroppo convivere con questi fenomeni naturali. Eventi metereologici estremi potrebbero diventare all’ordine del giorno, alluvioni e situazioni simili potrebbero presentarsi in qualsiasi momento.

Trattandosi di eventi metereologici, però, alcuni di questi fenomeni se non tutti sono prevedibili per cui ecco che vengono diramate le allerte meteo avvisi che, assolutamente, non dovremmo sottovalutare.

Le regioni più esposte

Uno studio pubblicato sulla rivista Safety in Extreme Enviroment, realizzato da Enea, evidenzia quelle che sono le regioni italianie sottoposte a maggiori rischi. Non solo le regioni che nel corso degli anni scorsi hanno pagato il prezzo maggiore ma, soprattutto, quelle che, in un futuro prossimo, potrebbero essere messe a dura prova.

mutamenti climatici

Inondazioni e conseguenti frane, temporali alluvionali e venti forti eventi climatici estremi che nel corso degli anni stanno aumentando la loro frequenza. Nel 2023 da gennaio a maggio si sono verificati 122 eventi disastrosi, si tratta di un più 135% rispetto all’anno precedente.

E’ un dato davvero allarmante che non lascia, però, dubbi su quanto anche in Italia dovremmo imparare a convivere con questi fenomeni.

La ricercatrice del Laboratorio Enea Salute e Ambiente, Raffaella Uccelli, si esprime così: “Gli eventi meteo estremi stanno aumentando di frequenza e intensità a causa dei cambiamenti climatici, con conseguenze drammatiche su territori e popolazioni, in particolare sugli over 65, la cui percentuale in Italia è aumentata del 24% in 20 anni”.

Stando ai dati degli anni precedenti il Trentino-Alto-Adige è una delle regioni più coinvolte assieme alla Lombardia. Ci sono anche al Sicilia ed il Piemonte. Veneto, Emilia.Romagna. Calabria e Liguria le regione che, negli anni scorsi, hanno subito alcuni eventi estremi e che, però, potrebbero essere a rischio maggiore per gli anni a venire.

Impostazioni privacy