San Marino si unisce alle celebrazioni per il 75esimo anniversario del Consiglio d’Europa

In occasione del 75esimo anniversario del Consiglio d’Europa, anche San Marino ha colto l’invito per la campagna divulgativa e di sensibilizzazione.

In occasione di questa importante ricorrenza, infatti, per tutto il 2024 ci saranno appuntamenti e momenti per sensibilizzare l’opinione pubblica.

Consiglio d'Europa

L’intento è quello di far emergere con chiarezza l’impatto positivo che questa Organizzazione ha avuto sulla vita delle persone proteggendo diritti umani e democrazia.

Da San Marino un video per le celebrazioni

Una campagna di sensibilizzazione, di divulgazione di quanto importante sia stata questa Organizzazione, nel corso di 75 anni, per la vita quotidiana delle persone nel continente e non solo.

La protezione dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto hanno avuto un impatto positivo sulle vite delle persone e il 75esimo anniversario del Consiglio d’Europa è l’occasione giusta per far capire alla gente l’importanza ed il lavoro svolto in questi anni.

Anche la delegazione della Repubblica di San Marino non si è sottratta a questo findamentale invito. Il Presidente della delegazione sammarinese presso l’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, Marco Nicoli, ha realizzato un video con i momenti più rilevanti della collaborazione tra la Repubblica di San Marino ed il Consiglio d’Europa.

Il Consiglio d’Europa è un’organizzazione internazionale fondata nel 1949, poco dopo la Seconda Guerra Mondiale, con l’obiettivo di promuovere la cooperazione e la democrazia tra i paesi europei. È stata la prima istituzione paneuropea creata dopo la guerra, e il suo scopo principale è quello di difendere i diritti umani, promuovere la democrazia e lo Stato di diritto in Europa.

Uno dei suoi risultati più significativi è stata la redazione e l’adozione della Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, firmata nel 1950 e entrata in vigore nel 1953. Questa Convenzione stabilisce una serie di diritti e libertà fondamentali che tutti gli Stati membri del Consiglio d’Europa si impegnano a rispettare.

75 anni dalla parte giusta

Il rispetto di questa Convenzione è garantito dalla Corte europea dei diritti dell’uomo, che ha il compito di esaminare le denunce di violazioni dei diritti umani presentate dai cittadini contro gli Stati membri.

Il Consiglio d’Europa è composto attualmente da 47 Stati membri, tra cui quasi tutti i paesi europei, ad eccezione di Bielorussia e del Kosovo. Oltre alla Convenzione europea sui diritti dell’uomo, il Consiglio d’Europa ha adottato diversi altri strumenti legali e ha istituito organi consultivi e di monitoraggio per promuovere i suoi valori e principi.

Luca Beccari
Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri di San Marino Luca Beccari – titanotoday.com

Tra le altre iniziative importanti del Consiglio d’Europa vi sono la Convenzione contro la tortura e altre pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti, nonché la Convenzione sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, entrambe adottate nel 2011.

Il Consiglio d’Europa si impegna attivamente nella promozione della cooperazione tra i suoi membri in settori come la lotta contro il terrorismo, il crimine organizzato e la corruzione.

Il contributo video sammarinese ricorda alcuni dei legami esistenti tra San Marino e l’Europa focalizzandosi, in particolare, sulla difesa e la promozione dei diritti umani.

Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Luca Beccari, si unisce alle celebrazioni correnti. La Repubblica di San MArino, poi, ha omaggitao il Consiglio d’Europa con l’opera dal titolo “Uniti attorno ai nostri valori”.

Impostazioni privacy