La più grande libreria della città apre e chiude dopo solo 24 ore | Quando la burocrazia batte la cultura

Quella che sembrava una grande “conquista” per la città di Napoli, quella di avere una delle più grandi librerie del Sud Italia aperte, è durata pochissimo.

Un’assurdità a detta di molti ma, per quel che riguarda le Forze dell’ordine non è tanto così. Perché la Mondadori ha chiuso?

Solo 24 ore di vita per la più grande libreria della città | Chiusa per un cavillo burocratico
Libreria Mondadori Napoli – photo: repubblica.it

Cavilli burocratici o c’è dell’altro? Cerchiamo di capire nel dettaglio.

Napoli: una libreria chiusa in pochissimo tempo

Una delle più grandi librerie del Sud Italia ha avuto vita davvero breve. È durata solo 24 ore e poi è stata nuovamente chiusa. Stiamo parlando della libreria Mondadori della Galleria Umberto di Napoli: aveva delle grandi aspettative ma, a quanto pare, al momento tutti, cittadini e turisti, dovranno farne a meno.

Sì perché è successo quello che non doveva succedere: una chiusura anticipata, potremmo dire quasi volante: solo 24 ore di attività, prima che la Polizia Municipale apponesse i sigilli. Cosa è successo? A quanto pare ci sarebbero dei problemi con delle autorizzazioni. 1120 metri quadri di libri e non solo che sono stati fruibili al pubblico per pochissimo tempo, avendo anche avuto al possibilità di vedere delle file chilometriche all’esterno proprio il giorno della sua apertura.

L’inaugurazione c’è stata lo scorso venerdì e, nella giornata di sabato, invece, la chiusura con l’arrivi proprio dei Vigili Urbani. La stessa Municipale, infatti, ha constatato che la procedura adottata per l’apertura della libreria non è quella richiesta per un locale di quella metratura. Occorre un’autorizzazione per media struttura, e non una semplice Scia. I permessi richiesti erano, invece, adeguati per un locale di dimensioni inferiori.

Solo 24 ore di vita per la più grande libreria della città | Chiusa per un cavillo burocratico
Cartello chiusura libreria Mondadori Napoli – photo: ilmattino.it

La Mondadori ha avuto solo 24 ore di vita

All’arrivo del verbale e alla successiva chiusura è stato un attimo. Sono, adesso, 18 i dipendenti che al momento non potranno prendere servizio nella stessa libreria che, già nei mesi scorsi, ha visto più volte il rimandare l’apertura del locale stesso a causa, anche, dei ritardi accumulati per le dovute autorizzazioni della Soprintendenza, poiché situata in un luogo monumentale.

Per motivi tecnici oggi lo store resta temporaneamente chiuso”, questo è ciò che si legge sul cartello posto all’esterno della libreria stessa, quanto anche sono stati rimossi i divanetti che erano stati posizionati sempre all’esterno della libreria. Il Comune di Napoli, dal canto suo, fa sapere di esser disponibile a trovare una soluzione alla richiesta di autorizzazione necessaria.

Chissà come andrà a finire…

Impostazioni privacy