Vinitaly 2023: San Marino conferma la sua eccellenza

La presenza della Repubblica del Titano a Vinitaly 2023 sta a dimostrare come, in questi anni, San Marino, sulla produzione vinicola, abbia avuto grandi riconoscimenti anche oltre i suoi confini.

Del resto la produzione vinicola da più di trenta anni è, ormai, una eccellenza di questo territorio. Confermata anche la piena sinergia tra il Titano e la Regione Emilia-Romagna.

Vinitaly
Edizione di Vinitaly in una foto di repertorio – foto ANSA –

Non è un caso, infatti, che San Marino e l’Emilia-Romagna abbiano, in più occasioni, manifestato la stessa attitudine a valorizzare i prodotti tipici locali. Una sinergia, oramai, consolidata nel tempo che si tramuterà in un accordo in materia di agricoltura. E’ lo stesso Segretario di Stato per il Territorio, Stefano Canti, ad anticiparlo.

Vinitaly 2023 ossia la 55esima edizione

La 55esima edizione di Vinitaly 2023 è stata definita dallo stesso governatore Zaia, Presidente della Regione Veneto, come l’edizione del secolo. E’, infatti, una eccezionale piattaforma di promozione internazionale per tutto quanto riguarda la filiera vitivinicola. Si tratta di 4000 espositori che vedono il coinvolgimento di ben 30 Paesi diversi.

I numeri di questa edizione sono davvero straordinari. Già prima di aprire le porte ai visitatori sono stati registrati numeri da record. Basti pensare che, quest’anno, mille grandi buyer stranieri (130 solo dalla Cina) hanno aderito alla manifestazione. Il settore vinicolo, infatti, gode di ottima salute. In Italia si parla di 31,3 miliardi di euro di fatturato. Qualcosa come 530mila aziende e 870mila addetti con 8 miliardi di export. Un settore, insomma, portante dell’economia.

vinitaly 2023
Vinitaly 2023 – foto ANSA –

Eppure questo settore si trova a dover fare i conti con una nuova minaccia. Alcune campagne, infatti, che demonizzano l’uso dell’alcol, non fanno nessuna differenza tra superalcolici e vino mettendo a serio rischio quest’ultimo. Uno dei dibattiti di questa edizione, non a caso, sarà proprio incentrato sui benefici legati al consumo di questa bevanda. Un compito fondamentale sarà proprio quello di riportare il tema sui binari giusti. Il vino non è sicuramente il tabacco dove anche una sola sigaretta può incidere negativamente sulla salute. Il vino bevuto con moderazione è salutare. Sarà questa la mission di Vinitaly 2023 e di tutta l’industria del settore nei prossimi tempi.

La presenza di San Marino

In questa occasione, straordinaria, a Verona, San Marino è presente con il suo spazio all’interno dello stand della Regione Emilia proprio a sottolineare l’ottima sinergia. Non è una presenza da poco, infatti, sono tante le soddisfazioni che il Titano ha potuto registrare in questi anni anche proprio al Vinitaly. Il Caldese, infatti, è stato premiato ed è, oramai, affermato quale eccellenza di questo territorio.

Vinitaly 2023 - Il Caldese di San Marino
Il Caldese di San Marino

Si tratta di un vino bianco, pregiato, ottenuto dalle uve Ribolla di San Marino e Chardonnay. Ottenuto con diradamento dei grappoli ed una breve macerazione a freddo sulle bucce la cui fermentazione ed affinamento, poi, avvengono in botti di rovere. Un vino di qualità che, da buon vino bianco, si accompagna a carni bianche, formaggi stagionati e piatti di pesce.

 

 

Impostazioni privacy