Non è (più) l’Arena: cancellato uno dei programmi di punta di La7

Cosa succede a La7? Con una decisione tanto repentina quanto inattesa la rete di Urbano Cairo ha cancellato “Non é l’Arena” programma di Massimo Giletti. “Prendo atto” dice il conduttore. “Ha avuto totale libertà, anche sulla Mafia” replica Cairo.

Non è l'Arena cancellato dal palinsesto
Massimo Giletti e Urbano Cairo

E’ caos in La7. Ieri pomeriggio l’azienda di Urbano Cairo ha ufficialmente “sospeso” (ma ufficiosamente cancellato“) uno dei programmi di punta della rete. Cosa è successo?

Cancellato Non è l’Arena – I fatti

Ieri pomeriggio è stato diffuso un comunicato stampa nel quale che riportiamo integralmente:

La7 ha deciso di sospendere la produzione del programma “Non è l’Arena” che da domenica prossima non sarà in onda. La7 ringrazia Massimo Giletti per il lavoro svolto in questi sei anni con passione e dedizione. Massimo Giletti – si specifica – rimane a disposizione dell’Azienda”.

Giletti, immediatamente raggiunto dai giornalisti dichiara di non saperne niente. Intercettato dal “tapiroforo” Valerio Staffelli che gli ha consegnato il suo quinto tapiro d’oro ha poi aggiunto:

“L’Italia non è ancora pronta ad ascoltare certe verità, fa più comodo tenerle nei cassetti”.

Cosa può essere successo?

Analizzando i dati di ascolto certamente il programma non è stato cancellato a causa del poco gradimento da parte del pubblico. E allora cosa può essere accaduto?

In molti affermano che Cairo non avrebbe gradito il fatto che Giletti abbia ripreso i contatti con la RAI.  Il conduttore ha un contratto in scadenza a giugno e trattare su futuri ingaggi è un suo sacrosanto diritto. Quindi probabilmente non è neanche questo il motivo.

Tra tutte le ipotesi spunta anche “il caso Baiardo”. Pare che la partecipazione di Salvatore Baiardo (fiancheggiatore dei fratelli mafiosi Filippo e Giuseppe Graviano) ad uno speciale di “Non è l’Arena” dello scorso novembre sia in questi giorni sotto la lente d’ingrandimento della Procura di Firenze.

Lo stesso Giletti sarebbe stato ascoltato più volte nel corso delle scorse settimane. E dunque c’è chi ipotizza che sia stato questo strascico giudiziario a far decidere per la chiusura del programma.

Tra l’altro si dice, ma Giletti lo ha smentito seccamente, che per la partecipazione al programma Baiardo avrebbe ricevuto parte dei compensi in nero. Ad ora però l’ipotesi più accreditata è quella dello “scambio di pedine” con Giletti che torna in RAI e Fabio Fazio che arriva su La7.

Fabio Fazio
Fabio Fazio – Photo web source

Le ultime novità

“Giletti ha condotto in 6 anni 194 puntate di “Non è l’Arena” dove ha potuto trattare in totale libertà tutti gli argomenti che ha voluto inclusi quelli relativi alla Mafia sulla quale ha fatto molte puntate, con tutti gli ospiti che ha voluto invitare. Gli auguro di trovare la stessa libertà incondizionata nella sua prossima esperienza televisiva o di altro genere”.

E’ ciò che Urbano Cairo ha appena dichiarato all’ANSA circa la cancellazione del programma “Non è l’Arena”.