Escursionista muore precipitando nel vuoto in Toscana

Una caduta da più di 50 metri, gli è costata la vita. A morire è stato un escursionista di 59 anni di Massa Carrara.

Si trovava sul versante ligure – toscano degli Appennini quando, all’improvviso, è caduto in un dirupo. Immediatamente soccorso, è deceduto poco dopo.

Appennino toscano, escursionista muore precipitando nel vuoto
photo web source

L’uomo è caduto nel pieno dei monti dell’Appennino. Vediamo cosa è successo.

Grave incidente sull’Appennino

È morto, dopo esser stato portato in ospedale, a causa di una rovinosa caduta da un’altezza di circa 50 metri. L’uomo, 59 anni, era residente a Massa Carrara e quella caduta nel dirupo tra il monte Gendarme – sul versante ligure-toscano – e il monte La Nuda a Cerreto Laghi (Ventasso), sull’appennino reggiano, gli è stata fatale.

Era in compagnia di alcuni suoi amici e, insieme, stavano affrontando una salita ferrata. Verso le ore 16 di ieri, l’uomo è precipitato nel dirupo, per circa 50 metri, sbattendo fra le rocce di una pietraia, all’interno del Vallone dell’Inferno.

Gli amici che erano con lui hanno subito lanciato l’allarme e, nel giro di poco tempo, il personale del 118 è prontamente intervenuto con un elisoccorso. Gli uomini del Saer – Soccorso Alpino Emilia-Romagna della stazione Monte Cusna, hanno trovato il 59enne, lo hanno stabilizzato e portato al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Parma.

Appennino toscano, escursionista muore precipitando nel vuoto
photo web source

Un’escursionista muore precipitando nel vuoto

Le sue condizioni erano gravi sin dall’inizio quando è stato soccorso, e diversi sono stati i tentativi, da parte dei medici, di salvargli la vita. Ma lui non ce l’ha fatta ed è deceduto nel reparto di rianimazione, dove era stato ricoverato, ieri in serata.

La dinamica dell’incidente è ancora tutta da ricostruire, a partire dagli istanti prima che l’uomo cadesse rovinosamente nel dirupo. Bisogna capire se sia stato l’uomo che ha messo un piede in fallo o se sia stato un incidente di altro tipo, che l’ha portato poi a cadere nel vuoto per oltre 50 metri, sbattendo fra le rocce.

L’elisoccorso di Pavullo nel Frignano, in provincia di Modena, prontamente arrivato, con i medici al suo interno, hanno immediatamente individuato l’uomo. Lo hanno raggiunto, stabilizzato e lo hanno trasportato, già in gravissime condizioni, all’ospedale “Maggiore” di Parma. Qui è stato subito ricoverato in rianimazione ma, a causa delle gravi ferite che ha riportato nella caduta, non è riuscito a sopravvivere ed è spirato nella serata di ieri.

Con molta probabilità, è stato un incidente che ha portato alla caduta dell’uomo nel dirupo.