L’acqua dei ceci è un vero tesoro | Ecco a cosa serve

Lo sapevi che nei barattoli di ceci precotti si nasconde un piccolo tesoro? Ottimo per preparare tante ricette gustose e vegan.

Acquafaba.
Mousse con acquafaba. Foto Web Source

Ma ancora butti via l’acqua dei ceci precotti?!? Non sai che ci puoi preparare tantissime cose?!?

Acqua magica

Avrai certamente comprato almeno una volta nella vita un barattolo (in vetro, alluminio o tetrapak) di ceci precotti. E ti sarai certamente accorto che questi ceci sono immersi in un liquido lievemente gelatinoso. E’ banalmente l’acqua di cottura dei ceci. O, almeno, parte di essa. Più o meno 10 anni fa, nel 2014 per l’esattezza, un tenore francese, tale Joel Roessel si rese conto che l’acqua di cottura dei ceci, se montata, aveva una consistenza assai simile a quella degli albumi d’uovo. Fu invece l’ingegnere elettronico americano Goose Wohlt ad attribuire a questa acqua il nome di aqua faba (dal latino letteralmente acqua di fagioli). In linea teorica si potrebbe anche preparare in casa partendo dai ceci secchi (aggiungendo magari uno stabilizzante come il cremor tartaro, la gomma di Guar o lo zucchero a velo) ma perché complicarsi la vita quando esistono i ceci in scatola?

Ricette con acquafaba

Come detto l’acquafaba sostituisce l’uovo nelle ricette. E questo significa che con essa si possono realizzare davvero tante ricette. Io te ne suggerisco 3, le più facili e veloci:

Maionese: ti basterà montare 100 ml di acquafaba con 250 ml di olio di semi aggiunto a filo. Il risultato sarà una maionese dal sapore molto delicato quindi puoi aggiungere un po’ di succo di limone ed un cucchiaio di senape.

Meringhe: monta 150 ml di acquafaba con 165 grammi di zucchero a velo. Versa il composto in una sac à poche, componi le meringhe su una placca da forno ed inforna per 90 minuti a 100 gradi. Il vantaggio di queste meringhe è che non corrono il rischio di sgonfiarsi in cottura.

Mousse al cioccolato: monta a neve 100 ml di acquafaba e 3 cucchiai di zucchero a velo. Aggiungi poi 100 grammi di cioccolato fondente fuso tiepido, dai una bella mescolata dal basso verso l’alto. Otterrai 4 coppette di mousse.

Non è necessariamente “roba da vegani”

Sebbene i maggiori fruitori dell’acquafaba siano i vegani in realtà chiunque può cibarsene. Ci sono onnivori che per ragioni di salute non possono mangiare l’albume d’uovo. Ci sono soggetti che sono allergici all’uovo o anche solo all’albume. Inoltre l’acquafaba è molto poco calorica (19 calorie per 100 ml) e potrebbe dunque essere una buona alternativa per chi segue diete ipocaloriche.

Se hai appena scolato i ceci e non sai come usarli puoi provare Questa ricetta