Esplosione improvvisa | Autostrada A1 chiusa, liquido infiammabile ovunque

Una situazione paradossale in un tratto dell’arteria più importante della viabilità Italiana. Tragedia sfiorata a pochi passi da Roma lungo l’Autostrada A1.

Autostrada

Un pneumatico difetto o forse troppo usurato all’origine di tutto il caos che ha completamente bloccato il traffico a Sud della capitale.

Chiusura a tratti dell’ Autostrada A1direzione Napoli

Il tratto interessato dal blocco è quello compreso tra le uscite Valmontone ed Anagni. La chiusura, anche se a tratti, dell’autostrada più importante dell’intera penisola, ha creato una vera e propria paralisi di tutto il movimento veicolare anche nelle strade statali e consolari limitrofe. Sono ben 21 i chilometri di coda rilevati in direzione Napoli. Un’immensa colonna bloccata tra i muri di cemento che delimitano la carreggiata sud sin dallo svincolo di intersezione con l’A24 Roma-L’Aquila.

9 quelli in direzione opposta tra le uscite di Ferentino e Colleferro. Molti hanno tentato di uscire alla ricerca di itinerari alternativi creando ingorghi sulla già appesantita viabilità locale. La statale numero 6 via Casilina è stata la più congestionata proprio nel tratto compreso tra i comuni di San Cesareo ed Anagni.

L’incidente

L’incidente si è verificato alle 15.30 circa di venerdì 26 maggio, uno degli orari più densi di mobilità in quella tratta. La dinamica ricostruita dalla Polizia Stradale e dagli addetti alla manutenzione del 5° Tronco autostradale di Fiano Romano, parla dello scoppio di un pneumatico di mezzo pesante. L’esplosione del battistrada ha comportato la rottura del serbatoio del carburante con la conseguente fuoriuscita di liquido altamente infiammabile.

Autostrada
Foto di repertorio – web source

La carreggiata è stata così invasa dal combustibile e sono state necessarie diverse ore di lavoro per le unità dei Vigili del Fuoco intervenute sul luogo del sinistro. Una minima scintilla e tutta quella zona si sarebbe trasformata in un gigantesco tragico rogo. L’abilità degli operatori ha scongiurato il peggio e nella serata tutto è lentamente tornato alla normalità senza che nessun automobilista abbia riportato ferite.