Carta Alluminio | Il vero pericolo in cucina è usarla così.

Sono sicura che in casa tu ne abbia almeno due rotoli. E in generale sono iper presenti nelle case e nei ristoranti di tutto il mondo. Parlo dei rotoli di carta di alluminio. Ma sapevi che l’alluminio può essere pericolosissimo?

carta
Rotolo di carta alluminio. Foto Web Source

Non tutti lo sanno ma è bene prestare la massima attenzione.

Foglio di alluminio

Il rullo più usato nelle case e nelle cucine dei ristoranti di tutto il mondo ha un nome specifico: si chiama Foglio di alluminio. Non so te ma io l’ho sempre chiamata carta argentata o, al massimo, carta stagnola. Ad ogni modo la sostanza non cambia: si tratta di sottilissimi fogli di alluminio laminato. Se nell’accezione comune si chiama stagnola è perché fino a pochi decenni fa il materiale usato per produrli era proprio lo stagno.

Non solo in cucina

I fogli di alluminio in realtà possono essere usati in molti modi. Il più banale è quello di usare un foglio di alluminio accartocciato nell’asciugatrice. Questo aiuterà ad eliminare il fastidiosissimo effetto elettrostatico sui capi. Un foglio di alluminio accartocciato può anche essere usato per disincrostare pentole e griglie per barbecue. Se possiedi degli oggetti in metallo anneriti dal tempo e dall’uso puoi dar loro nuova lucentezza. Fai così: prendi un recipiente e foderalo con fogli di alluminio, riempi con acqua fredda, aggiungi i tuoi oggetti (possono essere di argento ossidato o di metallo annerito) e poi aggiungi bicarbonato sale. Puoi fare la stessa cosa anche con gli oggetti più grandi che non possono essere messi a bagno in bacinella. Ti basterà usare un foglio di alluminio appallottolato ed imbevuto di acqua e bicarbonato/sale.

carta
Orata al cartoccio. Foto Web Source

In cucina si può usare ma stando attentissimi

In cucina usiamo i fogli di alluminio davvero per tante cose. Si prestano bene alla cottura al cartoccio (e a tal proposito se hai un camino, un barbecue o hai fatto un falò avvolgi delle patate nei fogli di alluminio e mettile sotto la cenere a cuocere…ti assicuro che te ne innamorerai!). A chiunque abbia mai mangiato almeno una volta nella vita o un kebab o un panino d’asporto questi gli è stato servito avvolto in carta “argentata”. I fogli di alluminio, poi, se modellati in un determinato modo possono sostituire gli stampini per dolci o i coppa pasta.

Ma, e purtroppo questo non tutti lo sanno, non bisogna usare con troppa leggerezza l’alluminio in cucina. E in questo caso ci riferiamo alle vaschette porta cibo. Tanto pratiche quanto potenzialmente pericolose le vaschette devono essere usate tenendo presente delle regole specifiche.

  • Non bisogna usarle per contenere alimenti eccessivamente acidi o salati. L’eccesso di acidità e/o di sale, infatti, favorisce il passaggio del metallo dalla vaschetta all’alimento stesso.
  • In ogni condizione di temperatura sarebbe consigliabile tenere il cibo in vaschetta per non più di 24 ore a meno che non si tratti di cibo secco (come legumi o pasta cruda) o con basso potere estrattivo (come caffè ed erbe aromatiche essiccate)
  • Se si superano le 24 ore è bene che la vaschetta con cibo sia riposta in ambiente refrigerato