Nuovo codice della strada: attenzione a sospensioni e ritiro a vita della patente 

E’ stato varato il nuovo codice della strada. Misure drastiche contenute nel disegno di legge sono state approvate dal Consiglio dei ministri.

Il testo dovrà approdare in Parlamento ed avere il via libera definitivo. Dalle sospensioni al ritiro a vita della patente, ci sarà da prestare molta attenzione in futuro.

il nuovo codice della strada
il nuovo codice della strada – foto ANSA –

Qui, di seguito, approfondiamo le principali misure e tutte le novità inserite nel disegno di legge sulla sicurezza stradale approvate dal Consiglio dei ministri.

Cosa prevedono le nuove misure: occhio alla patente

La sicurezza stradale è un tema sempre caldo. In Italia solo nel 2023 sono state 163 le persone investite e uccise e 65 i ciclisti morti per incidenti stradali e l’anno non si è ancora concluso. Nel 2022 le vittime sulla strada sono state 307. Un pedone viene investito ed ucciso ogni 16 ore.

A fornire questi dati è l’Asaps (l’Associazione sostenitori e amici della Polizia Stradale), i numeri forniti sono comunque un dato parziale, in quanto nel conteggio sono inseriti solo le morti istantanee. Per quanto riguarda i feriti gravi che, poi purtroppo, perdono la vita durante il trasporto in ospedale o a seguito del ricovero, i dati aumentano ancora di più.

E’ chiaro che, con uno scenario del genere e con questi numeri raccapriccianti, occorre interrogarsi ed agire su come limitare gli incidenti stradali. In Europa, ad esempio, alcune città hanno introdotto limiti di 30 km/h. In Italia, il nuovo codice della strada che dovrà essere modificato o approvato in Parlamento, introduce misure anche drastiche per tentare di mettere un margine a questa strage.

Tolleranza zero e ritiro della patente

Per chi si mette al volante, della propria auto, sotto l’effetto di alcol o droga ci sarà una sospensione immediata della patente. Basterà semplicemente risultare positivi al test, senza tenere conto dello stato di alterazione, per vedersi sospesa o revocata la patente con il divieto di poterla conseguire nuovamente fino a tre anni.

Per una persona sorpresa una seconda volta, alla guida dell’autovettura sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o alcol, ci sarà l’obbligo di montare l’alcolock. Si tratta di un dispositivo che, già in uso in diversi Paesi europei, impedisce la messa in moto della macchina nel caso il tasso alcolemico risultasse superiore a zero. IN sostanza il guidatore si sottoporrà da solo al controllo all’interno della propria autovettura. Questo divieto di non poter nemmeno mettere in moto la macchina, a seguito di una qualsiasi bevuta, durerà dai due ai tre anni.

Peri neo patentati vengono estesi i limiti di guida. Ci sarà bisogno, infatti, di una anzianità di al volante di almeno tre anni prima di potersi sedere alla guida di auto di grossa cilindrata. Nessuna auto con un rapporto perso/potenza superiore ai 55 kw a tonnellata potrà essere guidata da un neo patentato.

nuovo codice della strada

Monopattini e nuovo codice della strada

Misure previste anche per i monopattini, tanto diffusi negli ultimi tempi e non soggetti a misure particolari. Dall’entrata in vigore del nuovo codice della strada per i monopattini ci sarà bisogno dell’utilizzo del casco obbligatorio anche per i maggiorenni. Ci sarà il divieto di circolazione contromano o sui marciapiedi e l’obbligo di circolare con un contrassegno e una assicurazione. 

Le multe previste vanno dai 100 ai 400 euro. Introdotto anche il divieto di sosta selvaggia sui marciapiedi e la possibilità di circolare su strade extraurbane. Per quest’ultima misura, in particolare, i gestori dei veicoli in sharing dovranno installare dei dispositivi in grado di bloccare da remoto l’utilizzo del monopattino in caso di utilizzo su strade extraurbane.

Misure riguardano gli autovelox. Questi ultimi dovranno essere approvati con modalità omogenee stabilite dal Mit.

Introdotta anche la Safety car che avrà lo stesso utilizzo di quelle viste in formula uno. Nel caso di incidenti stradali, infatti, sulle autostrade entrerà in funzione una Safety car con lo scopo di rallentare il flusso del traffico, evitando così ulteriori incidenti e rischio di tamponamenti.

Impostazioni privacy