Sotto l’ombrellone con i giochi del passato | Le regole dello Scopone

Per combattere la noia estiva un passatempo divertente possono essere le carte da gioco. Giocare a scopone vi divertirà tantissimo!

Anziani che giocano a carte. Foto Web Source

Si gioca rigorosamente in 4 e ci si diverte tantissimo.

Le carte napoletane

Le carte napoletane fanno parte della grande famiglia delle carte da gioco italiane. Come tutti sanno esse sono costituite da 40 unità per 4 semi. I semi sono: Denari (detti anche Ori), Bastoni (o Mazze), Spade e Coppe. Ogni seme ha 4 figure: AssoFante ( o Donna), Cavallo e Re. Ed ogni seme ha anche carte indicanti i numeri da 2 a 9. Le napoletane sono le carte da gioco più diffuse in Italia e con esse si possono fare innumerevoli giochi. Tra di essi un posto in prima fila lo occupa lo scopone.

Come si gioca a Scopone

E’ un gioco di strategia. Nella versione più comune e semplice si gioca in 4 divisi in due squadre e il mazziere distribuisce ad ogni giocatore 10 carte. Quindi a terra nella prima mano non ci sono carte. Lo definiamo gioco di strategia perché facendo molta attenzione (o scambiandosi dei segni d’intesa col compagno di squadra, sebbene le regole ufficiali vietino di farlo) è possibile riuscire a capire quali carte ha ciascun giocatore. Ad ogni modo le regole sono simili a quelle della scopa: il giocatore può prendere da terra o una carta dello stesso valore di quella che decide di giocare o due o più carte che, sommate, danno il valore della carta giocata. C’è anche la possibilità di fare scopa. Se, finite le mani, restano delle carte a terra a prenderle sarà il giocatore che ha effettuato l’ultima presa.

 

Il punteggio

Il calcolo dei punti segue le regole della scopa: quindi ci sono 4 punti mazzo:

  • Carte e cioè il punto per chi riesce a prendere più carte durante la partita
  • Denari e cioè il punto dato a chi è riuscito a prendere più carte di denari
  • Settebello che è il 7 di denari. Il punto va al giocatore o alla squadra che se lo è accaparrato.
  • Primiera: il punto viene assegnato al giocatore o alla squadra che colleziona 4 carte che, sommate, diano la cifra più alta possibile. Le carte di cui tenere conto sono: 7 che vale 21 punti6 che vale 18 punti,  Asso che vale 16 punti5, 4, 3, 2 che valgono rispettivamente 15, 14, 13, 12 punti. Le figure valgono 10 punti.
  • Scopa: si ottiene quando un giocatore, con una sola carta, riesce a prendere tutte le carte presenti a terra in quel momento.
Impostazioni privacy